Agnese

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 23/01/2014 Aggiornato il 29/01/2015

Origine e significato del nome Agnese

Agnese

L’origine e il significato

Questo nome risale etimologicamente al greco “agne” che significa “pura, casta”. Esso ha iniziato a diffondersi a partire dal IV secolo, per merito di una giovane martire. Molte furono le sante che si fregiarono di questo nome e, a partire dal 1800, perse la sua derivazione prettamente religiosa e, grazie alla letteratura romantica, divenne di moda. Tra tutte le “Agnese” famose, basta ricordare la madre di Lucia nei “Promessi Sposi” di Alessandro Manzoni o quella del “David Copperfield” di Dickens.

L’onomastico

L’onomastico si festeggia il 21 gennaio in memoria di una giovanissima vergine romana, martirizzata nel III secolo. Da ricordare che, insieme alle “Agnese” festeggiano l’onomastico anche le “Ines”, essendo questa la versione spagnola del nome.

Scopri tutti i nomi femminili per la tua bambina

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HC

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ovaio policistico a 20 anni: in quanto tempo gli integratori fanno effetto?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Nessun preparato compie miracoli: per contrastare la sindrome dell'ovaio policistico che viene messa in relazione con il sovrappeso è necessario prima di tutto modificare il proprio stile di vita, a partire dall'alimentazione.  »

Quali regole per prevenire la toxoplasmosi?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Le regole che consentono di evitare il contagio da parte del Toxoplasma sono semplicissime ed efficaci.   »

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Fai la tua domanda agli specialisti