Agnese

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 23/01/2014 Aggiornato il 29/01/2015

Origine e significato del nome Agnese

Agnese

L’origine e il significato

Questo nome risale etimologicamente al greco “agne” che significa “pura, casta”. Esso ha iniziato a diffondersi a partire dal IV secolo, per merito di una giovane martire. Molte furono le sante che si fregiarono di questo nome e, a partire dal 1800, perse la sua derivazione prettamente religiosa e, grazie alla letteratura romantica, divenne di moda. Tra tutte le “Agnese” famose, basta ricordare la madre di Lucia nei “Promessi Sposi” di Alessandro Manzoni o quella del “David Copperfield” di Dickens.

L’onomastico

L’onomastico si festeggia il 21 gennaio in memoria di una giovanissima vergine romana, martirizzata nel III secolo. Da ricordare che, insieme alle “Agnese” festeggiano l’onomastico anche le “Ines”, essendo questa la versione spagnola del nome.

Scopri tutti i nomi femminili per la tua bambina

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HC

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Voglio un figlio (a 44 anni) ma ho paura che non sia sano: che fare?

27/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La scelta di avere un figlio in età avanzata è personalissima: nessuno specialista può dare consigli al riguardo, solo indicare i rischi a cui si potrebbe andare incontro, in modo da permettere di decidere con consapevolezza.  »

Quarto cesareo a 30 anni: sono proprio tanti i rischi?

26/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un quarto cesareo espone la donna a vari rischi che è bene valutare attentamente anche con l'aiuto del ginecologo curante.  »

Paura di aver contratto la toxoplasmosi

28/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Per sapere se malauguratamente si è state contagiate dal Toxoplasma gondii si può fare il toxo test, a partire da 20 giorni dopo l'ingestione dell'alimento che si teme fosse contaminato.   »

Fai la tua domanda agli specialisti