Camilla

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 23/01/2014 Aggiornato il 29/01/2015

Origine e significato del nome Camilla

Camilla
L’origine e il significato

L’origine di questo nome va fatta risalire al vocabolo mediorentale “Kadmìlos”, guaritore sacro. Per i latini diventò un soprannome, con il significato di “ragazzo o ragazza addetti a cerimonie religiose”. Tra i personaggi dell’antichità con questo nome, ricordiamo la vergine guerriera, figlia del re dei Volsci, che morì in battaglia agevolando, con il suo sacrificio, la conquista del Lazio da parte di Enea. Proprio per questo motivo Camilla è cantata da Virgilio nell’Eneide. In epoca contemporanea, sono da menzionare due “Camille” oggi scomparse: la giornalista e saggista Camilla Cederna, autrice di inchieste sul costume e sulla politica, e Camilla Ravera, esponente del partito comunista e per questo arrestata durante il fascismo, proclamata in seguito senatore a vita.

L’onomastico

L’onomastico di chi si chiama così cade il 14 luglio.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Prevenire tosse e raffreddore si può?
21/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

Nei primi anni di vita le infezioni respiratorie, come tosse e raffreddore, sono lo scotto da pagare alla socializzazione.   »

Vaccino antivaricella: va fatto agli altri bimbi se c’è in casa un piccolissimo
14/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

I bambini che frequentano l'asilo dovrebbero essere vaccinati (anche) contro la varicella, per scongiurare il rischio di ammalarsi e contagiare un fratellino nato da poco.   »

Fattore Rh negativo: l’immunoprofilassi anti-D va fatta in gravidanza?
11/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

E' più che opportuno che le donne con fattore Rh negativo che aspettano un bambino eseguano l'immunoprofilassi specifica già durante la gravidanza. L'iniezione (intramuscolare) dovrebbe essere effettuata da personale sanitario.  »

Fai la tua domanda agli specialisti