Carmen

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 23/01/2014 Aggiornato il 29/01/2015

Origine e significato del nome Carmen

Carmen

L’origine e il significato

È un nome che deriva dallo spagnolo “Maria del Carmen” o “Maria del Carmelo”, protettrice dell’ordine religioso dei Carmelitani. Questo antico ordine monastico orientale nacque in Palestina sulle pendici del monte Carmelo, coperte di ulivi, pini, viti e fiori. In effetti, il nome Carmen, diffusosi ampiamente all’epoca delle dominazioni spagnole in Italia, è tratto dall’ebraico “Chàrmel”, che significa “giardino di Dio”. Nella letteratura e nell’opera lirica ricordiamo una “Carmen” famosissima: il personaggio del racconto di P. Mérimée del 1845, musicato trent’anni dopo dal compositore George Bizet. Tra i personaggi famosi, si possono menzionare la showgirl Carmen Russo e la scrittrice Carmen Llera Moravia.

L’onomastico

L’onomastico cade il giorno 16 luglio, in ricordo della Beata Vergine del Carmelo.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba che vuole solo il papà dopo l’arrivo della sorellina

20/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Dopo la nascita di un fratellino, è positivo che il maggiore crei un legame speciale con il padre e la mamma, anziché sentirsi messa da parte, dovrebbe esserne contenta.   »

L’uso del cellulare è nocivo in gravidanza?

13/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Aldo Messina

Durante la gestazione, è davvero poco probabile, anzi si può quasi escludere, che l'utilizzo del telefonino possa avere ripercussioni negative sul bambino.   »

Orticaria dopo un’infezione: può essere allergia all’antibiotico?

02/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

In una bimba di tre anni, è raro che la comparsa di puntini rossi durante una cura antibiotica sia dovuta a un'allergia al farmaco. E' più probabile, invece, che dipenda da una reazione agli agenti batterici o virali che hanno causato l'infezione.   »

Fai la tua domanda agli specialisti