Caterina

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 23/01/2014 Aggiornato il 29/01/2015

Origine e significato del nome Caterina

Caterina

L’origine e il significato

L’etimologia di questo nome, ampiamente diffuso nel sud Italia, è abbastanza curiosa. Bisogna risalire a santa Caterina d’Alessandria e alla Grecia antica in cui esisteva nella forma di Aikaterine, tradotta poi erroneamente come Ekaterìne. Nel mondo medievale cristiano si fece risalire, forse seguendo un’etimologia popolare, il nome Caterina all’aggettivo greco “katharós”, cioè “puro”. È da questa interpretazione che derivò la grafia errata Catharina, tramandata in tutte le lingue occidentali, mentre in Oriente si è rimasti fedeli alla versione greca.

L’onomastico

Le “Caterine” possono festeggiare il 25 novembre, in memoria di santa Caterina d’Alessandria, oppure il 29 aprile in ricordo di santa Caterina da Siena.

Scopri tutti i nomi femminili per la tua bambina

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HC

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perché il bimbo in utero non si vede ancora?

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se l'ovulazione avviene più tardi rispetto all'ipotesi può accadere che l'embrione non sia visibile ecograficamente nell'epoca della gravidanza in cui generalmente lo è già.   »

SOS crisi di pianto inconsolabile

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta appurato che il lattante piange per via delle "coliche dei tre mesi", non resta che attendere pazientemente che le crisi a poco a poco diminuiscano fino a sparire. Nella ceretzza che le sue urla disperate sono espressione di forza e di salute.   »

Peso: quale aumento a quattro mesi di vita?

19/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

L'aumento di peso ha un andamento influenzato da alcune variabili, tuttavia intorno al quinto mese di vita dovrebbe essere doppio rispetto a quello presentato alla nascita.   »

Fai la tua domanda agli specialisti