Erica

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 23/01/2014 Aggiornato il 29/01/2015

Origine e significato del nome Erica

Erica

L’origine e il significato

Deriva dal nome scandinavo “Erik”, composto dal suffisso “e” = “sempre” e “rik” = “signore”. Il vero significato del nome è dunque “signora sempre”. Oggi, però, si tende a sceglierlo anche come nome augurale legato all’omonima pianta, l’erica dai fiorellini rosa che cresce spontanea ai margini dei boschi di montagna. All’inizio questo nome era presente soltanto nella penisola scandinava e poi si è diffuso nei Paesi di lingua anglosassone e tedesca e infine in Italia. Oggi portano questo nome Erica Blanc, attrice, ed Erica Jong, scrittice americana.

L’onomastico

Il 18 maggio è il giorno in cui la Chiesa festeggia sant’Errico, re svedese del XII secolo che convertì il suo popolo al cristianesimo. Anche le Eriche possono festeggiare in questa data, poiché non esistono sante con questo nome.

Scopri tutti i nomi femminili per la tua bambina

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HC

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Un solo neo, tre pareri specialistici diversi: a chi credere?

31/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Ogni specialista ha le sue precise ragioni quando indica il da farsi rispetto a un neo, in particolare quando i singoli pareri vengono espressi a distanza uno dall'altro.   »

Dodicenne con tosse abbaiante, incessante, resistente alle cure

30/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta escluse le cause organiche, occorre pensare che la comparsa di una tosse che non risponde ad alcuna cura e non dà tregua durante la giornata sia in relazione con un disagio emotivo che può avere come origine un problema legato alla scuola (e ai compagni).   »

Contrazioni precoci: può accadere anche nella seconda gravidanza?

27/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Bisogna mettere in conto che l'accorciamento della cervice, determinato dalla comparsa, molto prima del tempo, di contrazioni uterine, è un'eventualità che può ripresentarsi a ogni successiva gravidanza.   »

Fai la tua domanda agli specialisti