Magda

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 23/01/2014 Aggiornato il 09/01/2024

Origine e significato del nome Magda

L’origine e il significato

Il nome è la forma abbreviata di Maddalena, che a sua volta risale al latino ecclesiastico Magdalena e significa “nativa di Magdala”, un villaggio della Palestina sul lago Tiberiade. Attualmente il villaggio esiste ancora ed è chiamato in arabo “elMagdel” e in ebraico “Migdal”, cioè “torre”, detto anche “Migdal nunâyâ” (che significa “torre dei pesci”), essendo un paese di pescatori. La diffusione del nome è avvenuta a cominciare dal XIII secolo, dopo il presunto ritrovamento delle reliquie di Maria Maddalena, la donna indemoniata guarita da Gesù e divenuta poi sua fedele seguace. Fu la prima, infatti, cui Cristo apparve dopo la resurrezione. Con il nome di Magda si ricorda la protagonista del dramma “Casa paterna” (1873) di Herman Sudermann.

L’onomastico

Chi porta questo nome può festeggiare l’onomastico il 22 luglio, giorno dedicato a santa Maddalena.

Scopri tutti i nomi femminili per la tua bambina

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HCG

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Mal di gola che ritorna dopo la cura con antibiotico

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

A fronte di un mal di gola che si ripresenta dopo quattro giorni dal termine della cura con antibiotico è opportuno fare un tampone per escludere la responsabilità dello streptococco.   »

PMA e perdite marrone dopo il transfer

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

In un terzo delle gravidanze iniziate grazie alla procreazione medicalmente assistita si manifestano perdite che però non hanno significato né valore prognostico.   »

Aborto spontaneo: l’espulsione potrebbe non avvenire naturalmente?

26/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Dopo un mese da un'interruzione spontanea della gravidanza, se l'utero non si è ripulito spontaneamente, è prassi intervenire con il raschiamento. A volte, in alternativa, è possibile anche impiegare i farmaci.  »

Si può concepire di nuovo prima del capoparto?

12/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

La prima ovulazione dopo il parto può verificarsi quando ancora non si sono ripresentate le mestruazioni e questo vale anche se si allatta, quindi è possibile avviare una gravidanza prima che si manifesti il capoparto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti