Morena

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 23/01/2014 Aggiornato il 09/01/2024

Origine e significato del nome Morena

L’origine e il significato

L’origine di questo nome è legata all’aggettivo spagnolo “moreno” (a sua volta derivato dall’aggettivo latino “Maurus”, che vuol dire “della Mauritania”, in Africa) che significa “bruno, scuro di carnagione”. Si trattava quindi, con ogni probabilità, di un soprannome con il quale venivano indicati inizialmente i Saraceni, gli arabi che occuparono la Spagna nell’VIII secolo. In seguito, il nome divenne comune e si diffuse in tutta la penisola iberica e anche altrove. Da noi, infatti, questo nome è giunto in epoche abbastanza recenti proprio dalla Spagna.

L’onomastico

I calendari non registrano alcuna santa con questo nome. Tuttavia chi si chiama così in genere festeggia l’onomastico il 15 gennaio, giorno dedicato a san Mauro.

Scopri tutti i nomi femminili per la tua bambina

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HCG

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Camera gestazionale piccola dopo la PMA

04/03/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Anche in una gravidanza avviata grazie a un percorso di procreazione medicalmente assistita è possibile che avvenga qualcosa che rallenta lo sviluppo dell'embrione, ma non è detto che quando accade tutto sia perduto.   »

Mal di gola che ritorna dopo la cura con antibiotico

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

A fronte di un mal di gola che si ripresenta dopo quattro giorni dal termine della cura con antibiotico è opportuno fare un tampone per escludere la responsabilità dello streptococco.   »

Aborto spontaneo: l’espulsione potrebbe non avvenire naturalmente?

26/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Dopo un mese da un'interruzione spontanea della gravidanza, se l'utero non si è ripulito spontaneamente, è prassi intervenire con il raschiamento. A volte, in alternativa, è possibile anche impiegare i farmaci.  »

Fai la tua domanda agli specialisti