Simona

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 23/01/2014 Aggiornato il 29/01/2015

Origine e significato del nome Simona

Simona

L’origine e il significato

Di origine ebraica, Simone è un nome ricorrente nei vangeli. Deriva dall’espressione “shime’on”, che si può tradurre con “Dio ha ascoltato”. Si chiama così originariamente san Pietro, mentre un altro Simone famoso è lo “Stilita”, il primo degli asceti che vivevano appollaiati su colonne molto alte. La parola “simonia” (“traffico di cose sacre”) risale invece a Simon Mago, un ebreo contemporaneo di Gesù che cercò di comprare dagli Apostoli la facoltà di parlare più lingue. Tre donne significative della nostra epoca, tutte francesi, portano questo nome: Simone Signoret, attrice politicamente impegnata, la scrittrice Simone de Beauvoir e Simone Veil, che fu il primo presidente del Parlamento Europeo di Strasburgo.

L’onomastico

Chi si chiama cos

Scopri tutti i nomi femminili per la tua bambina

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HC

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Fimosi dei maschietti: agire con cautela e cognizione di causa è d’obbligo!

04/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

Paradossalmente può essere la manovra che a volte si esegue per favorire lo scorrimento del prepuzio sopra il glande a ostacolare la risoluzione spontanea della fimosi, quindi a peggiorarla.  »

Menarca a 10 anni: è preoccupante?

03/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La prima mestruazione a 10 anni non è un fenomeno significativo dal punto di vista medico, mentre lo è il sovrappeso che probabilmente ne ha favorito la comparsa.   »

In ansia per quello che non mangerà alla scuola materna

31/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

All'asilo i bambini tendono ad accettare di buon grado pietanze che a casa respingono, per imitare i coetanei. L'ingresso in comunità sotto il profilo dell'alimentazione è spesso provvidenziale.   »

Fai la tua domanda agli specialisti