Achille

Laura Tuan A cura di Laura Tuan Pubblicato il 23/01/2014 Aggiornato il 08/08/2018

Origine e significato del nome Achille

Achille

L’origine e il significato

L’etimologia di questo nome è controversa. L’ipotesi più accreditata è che derivi dal greco “senza cibo” con riferimento alla leggenda secondo cui l’eroe Achille, figlio di Teti e Peleo, fu allevato da Chirone, il centauro dalla saggezza illuminata, che lo nutrì solo con midolla di cervo. L’eroe Achille, forte e bellissimo, è passato alla storia per aver combattuto la guerra di Troia, per la sua invulnerabilità da cui era escluso solo un tallone, e per la sua dedizione come amico. 

Si chiama Achille il figlio di Martina Colombari.

L’onomastico

Chi porta questo nome festeggia l’onomastico il 12 maggio, in riferimento a un Achellus, o Achilles, martire a Roma.

 

Numero fortunato:    5

Simbolo portafortuna:  Foglia di menta

Scopri tutti i nomi maschili per il tuo bambino

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HC

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Contrazioni precoci: può accadere anche nella seconda gravidanza?

27/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Bisogna mettere in conto che l'accorciamento della cervice, determinato dalla comparsa, molto prima del tempo, di contrazioni uterine, è un'eventualità che può ripresentarsi a ogni successiva gravidanza.   »

Perché si parla di polipo “sospetto”?

17/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Attraverso l'ecografia si può solo "sospettare" la presenza di un polipo all'interno dell'utero, ma per avere la certezza occorre effettuare altre indagini.   »

Integrazione di vitamina D: fino a che età è consigliata?

16/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La decisione di continuare a somministrare al bambino la vitamina D anche dopo l'anno di vita va presa con l'aiuto del pediatra curante, che ben conosce i propri piccoli pazienti grazie ai controlli periodici.   »

Fai la tua domanda agli specialisti