Alessandro

Origine e significato del nome Alessandro

L’origine e il significato

È un nome di origine greca che deriva dal verbo “aléxo” (“proteggere”) e dal sostantivo “anèr, andròs” (“uomo”) che significa quindi “colui che protegge l’uomo” e, per esteso, “difensore dei propri sudditi”. La sua fama è legata alla figura del condottiero macedone Alessandro Magno, ma numerosi altri personaggi famosi si chiamarono così. Tra questi alcuni principi russi, l’inventore della pila Alessandro Volta e Alessandro Manzoni, mentre tra i contemporanei Alessandro Bergonzoni, scrittore umoristico, e l’attore Alessandro Gassman.

L’onomastico

Si pu

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Fontanella quasi chiusa a sei mesi: è un brutto segno?

La (quasi) chiusura della fontanella a sei mesi di età non è un segno allarmante, se lo sviluppo neurologico è normale e la crescita della circonferenza cranica regolare.   »

Tampone vaginale positivo allo streptococco al termine della gravidanza

Può accadere che in prossimità del parto il tampone vaginale rilevi la presenza dell'infezione. In questo caso, all'inizio del travaglio viene praticata la profilassi antibitica per evitare che il bambino venga contagiato al momento della nascita.   »

Influenza in gravidanza: è pericolosa?

Ci possono essere dei rischi, se l'influenza viene contratta nelle prime settimane di gravidanza, a causa della febbre. Nel secondo e nel terzo trimestre è improbabile che il bambino corra particolari pericoli. In generale, è sempre opportuno che una donna in attesa effettui la vaccinazione antiinfluenzale....  »

Fai la tua domanda agli specialisti