Bernardo

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 23/01/2014 Aggiornato il 29/01/2015

Origine e significato del nome Bernardo

Bernardo

L’origine e il significato

È un nome di origine germanica composto dai vocaboli “bërö” = “orso” e “hardu” = “duro, valoroso, coraggioso”. Significa quindi “duro come un orso”, di conseguenza, per estensione, “molto coraggioso”. Nel passato, il Bernardo più famoso fu sicuramente il santo di Chiaravalle, padre della Chiesa, sostenitore della teologia scolastica (che metteva in primo piano la preghiera e la contemplazione) e fondatore della famosissima abbazia omonima nei pressi di Milano, in una zona all’epoca malsana e acquitrinosa. Si ricorda, inoltre, il pittore del ’500 Bernardo Luini, il commediografo inglese Shaw (1856-1950) e, in epoca contemporanea, il regista Bernardo Bertolucci.

L’onomastico

L’onomastico cade il giorno 20 agosto, in memoria del santo sopra ricordato.

Scopri tutti i nomi maschili per il tuo bambino

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HC

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ovaio policistico a 20 anni: in quanto tempo gli integratori fanno effetto?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Nessun preparato compie miracoli: per contrastare la sindrome dell'ovaio policistico che viene messa in relazione con il sovrappeso è necessario prima di tutto modificare il proprio stile di vita, a partire dall'alimentazione.  »

Quali regole per prevenire la toxoplasmosi?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Le regole che consentono di evitare il contagio da parte del Toxoplasma sono semplicissime ed efficaci.   »

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Fai la tua domanda agli specialisti