Biagio

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 23/01/2014 Aggiornato il 06/02/2015

Origine e significato del nome Biagio

Biagio
L’origine e il significato

Il nome latino “blasius” deriva da “blaesus”, ripreso dal greco “blaisos”, che significa “storto, dalle gambe storte”. In realtà, il termine latino venne utilizzato nel senso di “balbuziente”. In origine, quindi, il nome fu usato molto probabilmente come soprannome, per indicare una persona con un difetto nella pronuncia. Diffuso in tutta Italia, in particolar modo al Sud, è presente anche nelle forme Biasio, Biase, Biagia e Biagina. Deve la sua fortuna al culto di san Biagio vescovo, martire in Armenia nel IV secolo. La leggenda narra che Biagio salvò un fanciullo a cui si era conficcata una spina di pesce in gola e, per questo, divenne protettore della gola.

L’onomastico

Chi porta questo nome festeggia l’onomastico il 3 febbraio, giorno dedicato dalla Chiesa a san Biagio.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Psicofarmaci in gravidanza: si possono assumere?
22/05/2019 Gli Specialisti Rispondono

Ci sono psicofarmaci compatibili con la gravidanza e con l'allattamento, quindi non è necessario sospenderne l'assunzione, anche se è opportuno che lo psichiatra li prescriva alla dose minima efficace.   »

Sulla riuscita della PMA
16/05/2019 Gli Specialisti Rispondono

Il successo della procreazione medicalmente assistita dipende strettamente dall'età della donna.   »

Vaccinazioni: quanto aspettare dopo una malattia febbrile?
02/05/2019 Gli Specialisti Rispondono

Per ottenere la massima risposta immunitaria da una vaccinazione, occorre praticarla quando la condizione di salute del bambino è ottimale.   »

Fai la tua domanda agli specialisti