Carlo

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 23/01/2014 Aggiornato il 29/01/2015

Origine e significato del nome Carlo

Carlo

L’origine e il significato

È un nome di origine germanica, utilizzato per indicare “un uomo libero, ma senza beni ereditari”. Carlo è sinonimo di “forte, valoroso”. Uno dei personaggi storici che più degnamente portò questo nome fu Carlo Magno, leggendario sovrano della dinastia carolingia, ma non c’è casa regnante che non abbia avuto tra le sue fila monarchi, re o principi che hanno portato questo nome. Nella letteratura si ricordano, tra gli altri, Carlo Collodi, Carlo Cattaneo, Carlo Castellaneta, Carlo Levi, Carlo Emilio Gadda.

L’onomastico

La Chiesa festeggia San Carlo Borromeo il 4 novembre, come il principale protettore dei moltissimi “Carli” e anche patrono degli studi. Altro onomastico può essere, per chi porta questo nome, il 7 gennaio, data in cui viene festeggiato San Carlo da Sezze.

Scopri tutti i nomi maschili per il tuo bambino

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HC

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Distacco amniocoriale: tanti dubbi dopo la diagnosi.

23/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Il distacco tra le due strutture che costituiscono la placenta, il sacco amniotico e il sacco coriale ("guscio" della camera gestazionale), non coincide con il distacco della placenta, molto più grave.   »

Quali regole per prevenire la toxoplasmosi?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Le regole che consentono di evitare il contagio da parte del Toxoplasma sono semplicissime ed efficaci.   »

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Fai la tua domanda agli specialisti