Edoardo

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 23/01/2014 Aggiornato il 29/01/2015

Origine e significato del nome Edoardo

Edoardo

L’origine e il significato

La base lontana è il nome anglosassone “Eadward”, composto da “ead” che significa “proprietà, beni” e “weard” che sta per “guardiano”: il suo significato è quindi “che vigila sui beni”. Diffuso in tutta Italia, ma soprattutto al Nord nella forma “Edoardo” e al Sud in quella “Eduardo”. Tra i personaggi famosi che hanno portato questo nome vi sono ben otto re d’Inghilterra, l’editore Edoardo Sonzogno, l’attore e autore teatrale Eduardo De Filippo, il fisico Edoardo Amaldi e lo scrittore argentino Eduardo Mallea.

L’onomastico

Sono inglesi anche i due santi a cui si riferiscono gli Edoardo per festeggiare il loro onomastico. Il primo è Edoardo II il Martire, assassinato nel 978 e celebrato il 18 marzo, l’altro è Edoardo III il Confessore, morto nel 1066 e festeggiato il 13 ottobre.

Scopri tutti i nomi maschili per il tuo bambino

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HC

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ragazzina di 12 anni con problemi di comportamento

04/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

I 12 anni possono essere un'età complicata, ma la pazienza unita a un ascolto attento e affettuoso possono aiutare a fronteggiarli senza troppi scossoni.   »

Fibromi in gravidanza: sono pericolosi?

02/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

I fibromi in sé non costituiscono un pericolo per il bambino in utero, tuttavia è importante tenerli monitorati.  »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti