Fabio

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 23/01/2014 Aggiornato il 29/01/2015

Origine e significato del nome Fabio

Fabio

L’origine e il significato

È un nome gentilizio (che indicava cioè la gens, ovvero la famiglia) romano, la cui origine è forse legata a “faba”, che significa “fava”. Molti nomi gentilizi, infatti, erano in origine soprannomi presi dalle piante: per esempio, Cicero deriva da “cicer” (“cece”) e Lentulus da “lens” (“lenticchia”). Il nome ha avuto grande fortuna sia in periodo classico sia dopo, anche per la popolarità dei personaggi che si chiamarono così. Tra tutti, ricordiamo Fabio Massimo, il generale romano detto il “Cunctator”, ossia il “Temporeggiatore”, che combattè Annibale, il grande condottiero cartaginese, con la tattica del logoramento, conquistando Taranto nel 209 a. C.

L’onomastico

Si può festeggiare il 31 luglio, giorno in cui la Chiesa ricorda un martire con questo nome ucciso in Mauritania (nell’Africa nord-occidentale).

Scopri tutti i nomi maschili per il tuo bambino

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HC

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tic in una bimba di tre anni e mezzo

17/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dott. Leonardo Zoccante

In presenza di tic che compaiono all'improvviso è buona regola prima di tutto effettuare alcuni specifici esami del sangue e un tampone faringeo per la ricerca dello streptococco.  »

Bimba di 18 mesi che non vuole più il latte

16/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

A svezzamento completato, il latte non è più indispensabile: come ottima alternativa c'è lo yogurt.   »

Una gravidanza dopo aver smesso l'”anello”: quanto ci vuole?

13/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisabetta Canitano

La possibilità di rimanere incinta dopo aver smesso la contraccezione ormonale varia da donna a donna: generalizzare non si può.  »

Fai la tua domanda agli specialisti