Giordano

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 23/01/2014 Aggiornato il 09/01/2024

Origine e significato del nome Giordano

L’origine e il significato

Risulta modellato sul nome del celebre fiume della Palestina (in ebraio Yardên e in aramaico Yardnah), nelle cui acque fu battezzato Gesù. Gli studiosi lo fanno derivare dalla radice semitica “yârad” = “scorrere”, da cui il termine siriaco “Yurdah” = “fiume”, cui va aggiunta la desinenza “ên”, che indica l’essere doppio. Era, infatti, credenza popolare che il Giordano fosse formato da due rami, da cui il senso di “i due fiumi”, mentre in realtà è costituito da tre rami. Utilizzato poi nella forma latina “Iordanus”, il suo significato è diventato “che scorre presso Dan” (una località della Giordania). La storia ricorda Giordano Bruno, filosofo italiano, nato nel 1548 e condannato al rogo per eresia dall’Inquisizione nel 1600.

L’onomastico

Si festeggia il 5 settembre, giorno in cui viene commemorato san Giordano di Pulsano, morto nel XII secolo.

Scopri tutti i nomi maschili per il tuo bambino

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HCG

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tintura dei capelli: fa male in gravidanza?

20/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non esistono più in commercio prodotti per tingere i capelli dannosi in gravidanza, quindi si possono usare tranquillamente. E quetso vale anche in allattamento.   »

Gemelli: è possibile averli solo se c’è familiarità?

20/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

La gravidanza gemellare non è affatto legata alla familiarità, ma è un evento occasionale che può riguardare qualsiasi donna,   »

Colesterolo alto in gravidanza: ci sono rischi per il bambino?

14/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Durante la gravidanza un aumento del valore del colesterolo (entro certi limiti) è fisiologico, tuttavia ogni caso va considerato a sé quindi spetta al ginecologo curante stabilire, in base alla storia clinica della singola donna, se l'incremento può essere o no la spia di qualcosa che non va.   »

Bassa statura di una ragazzina in prossimità del menarca: aumenterà ancora un po’?

09/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La statura è influenzata in modo rilevante dalla genetica, ma gioca un suo ruolo anche l'eventualità che il bambino sia nato pretermine. In ogni caso, anche dopo l'arrivo della prima mestruazione (menarca) le ragazze in genere continuano a crescere di alcuni centimetri.  »

Fai la tua domanda agli specialisti