Giorgio

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 23/01/2014 Aggiornato il 29/01/2015

Origine e significato del nome Giorgio

Giorgio

L’origine e il significato

Questo nome così diffuso ha origini molto umili. Le sue radici affondano, infatti, nel greco antico “gheorgós”, che vuol dire “agricoltore”. La grande fortuna del nome è legata alla figura di Giorgio, il santo cavaliere vissuto nel III secolo che, secondo la leggenda, trafisse con la sua lancia un drago per liberare una principessa. La storia è piena di personaggi illustri con questo nome, da Giorgione, uno dei più grandi pittori del Rinascimento italiano, a George Byron, poeta romantico inglese, da George Bizet, musicista francese autore della “Carmen”, a George Washington, primo presidente degli Stati Uniti d’America.

L’onomastico

Chi porta questo nome può festeggiare l’onomastico il 23 aprile, giorno in cui la Chiesa ricorda san Giorgio, protettore dei cavalieri.

Scopri tutti i nomi maschili per il tuo bambino

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HC

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

A letto da un mese per un distacco amniocoriale (eppure non serve, anzi)

01/07/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Il riposo assoluto a letto in caso di "distacco" non solo è inutile per assicurare una buona evoluzione della gravidanza, ma può addirittura rivelarsi controproducente in quanto può aprire la strada al rischio di trombosi a livello degli arti inferiori.   »

Sono incinta e non sono immune alla rosolia: è pericoloso fare il vaccino a mio figlio?

28/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

Nessuno studio ha mai evidenziato che un bimbo subito dopo essere stato vaccinato contro la rosolia possa trasmetterla. Di conseguenza, anche in gravidanza non si rischia nulla se si hanno contatti con un bambino appena vaccinato.  »

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti