Ruggero

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 23/01/2014 Aggiornato il 29/01/2015

Origine e significato del nome Ruggero

Ruggero

L’origine e il significato

Deriva dal nome di persona, di origine germanica, “Hrodgaer”, composto da “hrot” = “fama, gloria” e “gaira” = “lancia”. Il significato di Ruggero è, quindi, “lancia famosa”. Il nome presenta anche una forma latina, Rotecherius poi divenuto Rotgerius e, da lì, Ruggero. La fortuna di questo nome è strettamente connessa a quella dell’Orlando Furioso, il poema cavalleresco di Ludovico Ariosto, in cui Ruggero figura tra i protagonisti. Il nome è molto diffuso, soprattutto nella sua variante Ruggiero, nel Sud, per essere stato portato dal primo re di Sicilia, il normanno Ruggiero II d’Altavilla, e da Ruggiero di Lauria, nel passaggio dalla dominazione angioina a quella aragonese.

L’onomastico

La Chiesa festeggia un san Ruggero vescovo il 15 ottobre, giorno onomastico di chi porta questo nome.

Scopri tutti i nomi maschili per il tuo bambino

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HC

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ragazzina di 12 anni con problemi di comportamento

04/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

I 12 anni possono essere un'età complicata, ma la pazienza unita a un ascolto attento e affettuoso possono aiutare a fronteggiarli senza troppi scossoni.   »

Fibromi in gravidanza: sono pericolosi?

02/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

I fibromi in sé non costituiscono un pericolo per il bambino in utero, tuttavia è importante tenerli monitorati.  »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti