Parto

Quando la gravidanza volge al termine, ogni futura mamma pensa al parto con misto di gioia e di timore. La gioia di poter stringere finalmente fra le braccia il proprio bambino e insieme la paura di non farcela, di soffrire o di andare incontro a qualcosa di spiacevole o indesiderato. Per vincere questa sensazione di dubbio e di impotenza e sentirsi più forti e sicure è consigliabile informarsi su ogni aspetto del parto: conoscere a fondo ciò che fa paura è un passo fondamentale per affrontarlo nel modo migliore. Ecco allora tutto quello che c’è da sapere, dai corsi preparto agli esercizi da fare da sole, dal parto naturale al cesareo, dal travaglio alle fasi della nascita fino ai vari tipi di analgesia o anestesia disponibili.
LA PREPARAZIONE https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2014/11/corso-preparto.jpg
Corsi preparto Per arrivare serene e tonificate al “grande giorno” è molto utile frequentare un corso specifici per le gestanti, che aiutano la futura mamma sia ad allenare il fisico sia a trovare il giusto equilibrio psicologico » Respirazione L’insegnamento dei metodi della respirazione corretta è uno dei capisaldi del corso preparto: in pratica, alle future mamme viene insegnato come si fa a respirare bene durante il travaglio e il parto. Ecco perché »
ESERCIZI A CASA https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/01/mhp-196-es-a-casa.png https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/01/mhp-196-da-sole1.png https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/01/mhp-196-con-lui1.pnghttps://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/01/mhp-196-per-il-perineo2.png
I TIPI DI PARTO https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/01/mhp-196-naturale1.png https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/01/mhp-196-alternativo-acqua1.png https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/01/mhp-196-alternativo-ruota1.png https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/01/mhp-196-alternativo-sgabello1.png https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/01/mhp-196-alternativo-sedia1.png
https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/01/mhp-196-alternativo-stanza-familiare1.png https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/01/mhp-196-cesareo1.png https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/01/mhp-196-prematuro1.png https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/01/mhp-196-indotto-pilotato1.png
https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/01/domande-parto-ginecologo.jpgLe risposte ai dubbi sul partoCon l’avvicinarsi della nascita del bebè è normale che nella mente della donna insorgano alcune paure o la curiosità di sapere quello che succederà. Ecco le risposte agli interrogativi più comuni
DOVE PARTORIRE https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/01/mhp-196-ospedale2.png
È la scelta più frequente fra le mamme. In effetti, il parto in un ospedale pubblico comporta una serie di vantaggi e di tutele sia per la donna sia per il bebè
https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/01/mhp-196-clinica2.png
Perché alcune donne preferiscono la clinica privata all’ospedale? Ecco tutti gli aspetti positivi al momento del parto e anche dopo la nascita del bebè
https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/01/mhp-196-a-casa2.png
Anche se in Italia ormai i bambini nascono per lo più in ospedale da più di mezzo secolo, alcune donne preferiscono ancora rivivere il magico momento della nascita tra le mura domestiche, in un ambiente familiare e intimo.
https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/01/mhp-196-in-case-maternita2.png
Le Case di maternità sono delle strutture gestite da ostetriche che assomigliano a degli appartamenti, grazie all’arredamento accogliente e funzionale
Travagliohttps://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2012/05/nascita_segnali_travaglio_1.jpgManca una settimanaIl tappo muscoso ha lo scopo di proteggere il canale cervicale della cavità uterina da virus e batteri esterni.fase inizialeIn questa fase, in genere quella più lunga e meno intensa, il collo dell’utero si dilata parzialmente e si accorcia.Fase attivaIn genere, questa fase è più breve della prima e dura circa 5 ore al primo parto e 4 ore in quelli successivi.Fase di transizioneQuella di transizione è sicuramente la fase più faticosa e debilitante, in quanto le contrazioni si fanno sempre più frequenti NASCITA
https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/02/arrivo-ospedale-300x300.jpgL’arrivo in ospedale https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2014/03/cuorefeto-300x300.jpgCome si presenta il bebé
https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2013/06/misurare-le-contrazioni-300x283.jpgLe spinte https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/02/episiotomia-300x300.jpgL’episiotomia
https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/01/respirazione-300x300.pngLa respirazione https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2012/05/cordone2tris-300x300.jpgIl taglio del cordone
https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/02/secondamento-300x300.jpgIl secondamento https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/02/primo-contatto-300x300.jpgIl primo contatto col bimboNO AL DOLORE https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/01/parto-no-dolore.jpg
Anestesia spinale Anestesia generale EpiduraleL’arrivo
POST PARTO
https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/01/post-parto-mamma.jpgCosa succede alla mamma https://static.bimbisaniebelli.it/wp-content/uploads/2015/01/post-parto-beb.jpgCosa succede al bebéDomande e Risposte
Boom di parti cesarei: quasi raddoppiati in 5 anni

Boom di parti cesarei: quasi raddoppiati in 5 anni

Continua l’epidemia di parti cesarei non giustificati da ragioni mediche. Sottovalutati i rischi dell’intervento  »

Taglio cesareo: il rischio non aumenta iniziando a spingere prima

Taglio cesareo: il rischio non aumenta iniziando a spingere prima

Anticipare le spinte del parto non influisce sul rischio di dover poi ricorrere al taglio cesareo. Ecco perché   »

Parto prematuro: curare le gengive riduce il rischio

Parto prematuro: curare le gengive riduce il rischio

Le infezioni batteriche orali possono determinare la disseminazione di microbi al punto da innescare contrazioni uterine precoci e il parto prematuro  »

Travaglio in acqua ok, ma è meglio partorire all’asciutto

Travaglio in acqua ok, ma è meglio partorire all’asciutto

Nessuna controindicazione al travaglio in acqua, ma per il parto vero e proprio è meglio uscire dalla vasca. Ecco perché  »

Cordone ombelicale: servono ancora tante donazioni!

Cordone ombelicale: servono ancora tante donazioni!

Il cordone ombelicale è una risorsa preziosa, in grado di salvare molte vite. Eppure le mamme italiane che decidono di donare il cordone del proprio bebè sono ancora troppo poche. L'appello lanciato nella Giornata mondiale del cordone ombelicale  »

Parto pretermine: un test individua il rischio

Parto pretermine: un test individua il rischio

Sapere prima se si è a rischio di parto pretermine consente di mettere in atto tutte le misure necessarie per proteggere la salute del bebè   »

Il parto cesareo rende i bambini più vulnerabili

Il parto cesareo rende i bambini più vulnerabili

Parto cesareo non lascia anzi raddoppia e l'Italia si conferma maglia nera in Europa  »

Centri nascita: parto più intimo

Centri nascita: parto più intimo

Il parto dovrebbe essere un’esperienza intima e serena, ma spesso in ospedale non si ricreano le condizioni necessarie a causa di un ambiente iper-medicalizzato e asettico. Ecco perché sarebbe importante "spingere" i centri nascita  »

Parto prematuro: si potrà prevedere?

Parto prematuro: si potrà prevedere?

Analizzare il sistema immunitario della donna in gravidanza per predire il rischio di parto prematuro: si può fare  »

Parto naturale: i bambini preferiscono l’alba

Parto naturale: i bambini preferiscono l’alba

In caso di parto naturale i bambini preferiscono nascere all’alba. Ecco qualche ipotesi sul perché di questa "scelta"  »

Mamme over 35: meglio il parto a termine

Mamme over 35: meglio il parto a termine

Non sono rari i casi in cui il bebè "non vuole nascere" sebbene la data presunta del parto sia già passata. E se normalmente i protocolli prevedono un'attesa di qualche giorno, nel caso di mamme over 35 è preferibile non attendere oltre. Ecco perché  »

Parto cesareo: in Italia si fa troppe volte. Ma in futuro…

Parto cesareo: in Italia si fa troppe volte. Ma in futuro…

Ancora troppi cesarei per le mamme italiane. In media il primo figlio arriva a 31 anni  »

Nascere in estate rende i bimbi più alti e forti

Nascere in estate rende i bimbi più alti e forti

Chi viene al mondo durante i mesi estivi tende a pesare di più al momento della nascita e a diventare più alto. Ecco perché   »

Nascere in estate protegge dalle malattie?

Nascere in estate protegge dalle malattie?

La maggiore esposizione alla vitamina D, la vitamina del sole, nelle prime epoche della vita avrebbe un peso determinante per le condizioni di salute future. Ecco perché  »

Violenza ostetrica: il parto è un trauma per due donne su 10

Violenza ostetrica: il parto è un trauma per due donne su 10

Il fenomeno della violenza ostetrica è più diffuso di quanto si pensi. Fondamentale la collaborazione tra personale specializzato e future mamme  »

Boom di nascite: il Sant’Anna di Torino è l’ospedale che fa nascere più bimbi

Boom di nascite: il Sant’Anna di Torino è l’ospedale che fa nascere più bimbi

I due ospedali che nel 2017 hanno effettuato più parti sono il Sant'Anna di Torino e il Maggiore Policlinico di Milano: ecco dove si è registrato il boom di nascite  »

Dove partorire? Occhio al numero di parti dell’ospedale

Dove partorire? Occhio al numero di parti dell’ospedale

Il numero di parti dell’ospedale dove partorire è un elemento importante da valutare, perché indice di affidabilità e sicurezza   »

Parto pretermine influenzato dalle temperature?

Parto pretermine influenzato dalle temperature?

Tra le cause di parto pretermine ci sarebbe anche l’esposizione della futura mamma a caldo o freddo intensi. Ecco perché  »

Parti medicalizzati si esagera: serve un ritorno alla naturalità

Parti medicalizzati si esagera: serve un ritorno alla naturalità

I parti medicalizzati sono quelli che prevedono interventi medici non necessari: procedure, farmaci, taglio cesareo. Per ridurli l’Organizzazione mondiale della sanità ha redatto nuove Linee guida   »

Parto in acqua: riduce la frequenza cardiaca

Parto in acqua: riduce la frequenza cardiaca

Oltre a ridurre la percezione del dolore, il parto in acqua ha anche un altro beneficio: riduce la frequenza cardiaca ed è più rilassante  »

Liquido amniotico: riciclarlo può servire

Liquido amniotico: riciclarlo può servire

Il Liquido amniotico contiene delle particolari cellule staminali che potrebbero essere impiegate nella medicina rigenerativa: ideata tecnica per raccoglierlo   »

Parto cesareo, c’è un’inversione di tendenza

Parto cesareo, c’è un’inversione di tendenza

Dal 2010 la percentuale di bimbi nati con parto cesareo è in costante diminuzione, stabilizzandosi al di sotto del 25%. Comunque siamo ancora lontani dal limite auspicato dall’Organizzazione mondiale della sanità  »

Contro il parto prematuro funziona il test del collo dell’utero

Contro il parto prematuro funziona il test del collo dell’utero

Un semplice esame, sicuro e indolore, potrebbe ridurre il rischio di parto prematuro. Ecco perché andrebbe esteso a tutte le donne   »

Parti pretermine in calo, ma i rischi restano

Parti pretermine in calo, ma i rischi restano

Le statistiche rivelano che il numero dei parti pretermine è in diminuzione, ma l’allarme sulle complicanze resta invariato. Importante arrivare al termine  »

Birth trauma: quando il parto lascia un brutto segno

Birth trauma: quando il parto lascia un brutto segno

Il birth trauma è un disturbo da stress che interessa molte neomamme che hanno vissuto traumi o esperienze spiacevoli durante il parto o la gravidanza  »

Donne maltrattate durante il parto: che cosa succede?

Donne maltrattate durante il parto: che cosa succede?

Un milione di donne maltrattate durante il parto, poco seguite, assistite con negligenza, trascurate o offese. I risultati di un’indagine   »

Cesareo? Forse no, con dieta e sport

Cesareo? Forse no, con dieta e sport

Uno stile di vita sano non solo aiuta a prendere meno chili in gravidanza, ma riduce anche le probabilità di partorire con un taglio cesareo. Ecco perché  »

Parto pretermine: individuata una molecola che può prevenirlo

Parto pretermine: individuata una molecola che può prevenirlo

Una particolare sostanza potrebbe impedire il parto pretermine nelle gravidanze a rischio, evitando serie complicanze al bebè  »

Lotus birth: un parto ad alto rischio

Lotus birth: un parto ad alto rischio

Vantaggi solo ipotizzati e troppi rischi: per questo la Lotus birth secondo la Società italiana di neonatologia è una pratica da non raccomandare  »

Morti da parto: bastano due euro per ridurle del 30%

Morti da parto: bastano due euro per ridurle del 30%

Un farmaco antiemorragico conosciuto e approvato, dal costo molto contenuto, potrebbe salvare molte donne dalle morti da parto  »

Epidurale: un diritto ancora solo sulla carta

Epidurale: un diritto ancora solo sulla carta

Dal 2008 i Livelli essenziali di assistenza prevedono l ’epidurale, ma non tutti gli ospedali la garantiscono. Sarà diverso con i nuovi Lea approvati di recente? Forse…   »

Ospedale: dove vado a partorire? Il decalogo per non sbagliare

Ospedale: dove vado a partorire? Il decalogo per non sbagliare

Per partorire non è consigliabile scegliere l’ospedale solo “perché è vicino a casa” o ci lavora il proprio ginecologo. Ecco i criteri di selezione per assicurarsi un’assistenza al top  »

Parto prematuro: il progesterone riduce il rischio

Parto prematuro: il progesterone riduce il rischio

Le nuove indicazioni terapeutiche per limitare il parto prematuro arrivano dalla Società italiana di medicina perinatale (Simp) e prevedono l’utilizzo del progesterone  »

Parto pretermine: colpa (anche) dell’inquinamento

Parto pretermine: colpa (anche) dell’inquinamento

Un parto prematuro su 5 (il 18%) sarebbe collegato ai gas di scarico. Ecco perché  »

Cesareo: è sempre necessario?

Cesareo: è sempre necessario?

Il cesareo viene eseguito troppe volte in Italia senza che sia realmente necessario. Un motivo è la disinformazione delle future mamme. Uno studio dimostra che, se ben informate, le donne possono cambiare idea   »

Cordone ombelicale: ritardare il taglio previene l’anemia

Cordone ombelicale: ritardare il taglio previene l’anemia

Rimandare di qualche minuto il taglio del cordone ombelicale diminuirebbe il rischio di anemia nei bambini. Ecco perché  »

Parto cesareo: scoperte nuove conseguenze

Parto cesareo: scoperte nuove conseguenze

Il ricorso sempre più frequente al parto cesareo avrebbe portato alla nascita di neonati più grandi e all’aumento di donne con bacino stretto, innescando così una pericolosa spirale  »

Parto in casa, allarme dei neonatologi: può essere rischioso

Parto in casa, allarme dei neonatologi: può essere rischioso

In Italia continuano ad aumentare le donne che scelgono il parto in casa, ma la decisione non va presa alla leggera  »

Parto in casa: non per tutte

Parto in casa: non per tutte

Solo se sussistono determinate condizioni la donna può scegliere il parto in casa senza mettere a rischio la propria salute e la vita del bebè. Ecco quali   »

Epidurale: non modifica il travaglio

Epidurale: non modifica il travaglio

Chiarita una questione da tempo dibattuta: l'epidurale non modifica il travaglio, lo rende solo meno doloroso. Per questo va incentivata  »

Parto in casa per mille bebè all’anno in Italia

Parto in casa per mille bebè all’anno in Italia

Il parto in casa risponde al bisogno di alcune donne di avere un'assistenza al parto più intima e personalizzata e meno medicalizzata   »

Gemelli: quando farli nascere?

Gemelli: quando farli nascere?

In caso di gemelli le Linee guida suggeriscono un anticipo della nascita a 34-39 settimane, ma secondo un recente studio il termine ideale è a 37 settimane. Ecco perché  »

Cesareo: i bimbi rischiano l’obesità?

Cesareo: i bimbi rischiano l’obesità?

Il rischio di diventare obesi sarebbe maggiore del 15% nei bambini nati da parto cesareo e permane fino all’età adulta. Ecco perché  »

Morire di parto: tocca a oltre 300mila donne all’anno

Morire di parto: tocca a oltre 300mila donne all’anno

Sono inaccettabili i numeri relativi alle morti di parto, nonché quelli dei decessi dei bimbi. Gli esperti si interrogano sui perché e cercano soluzioni perché non sia più possibile morire di parto  »

Basta tacere: la campagna contro il parto troppo medicalizzato!

Basta tacere: la campagna contro il parto troppo medicalizzato!

Un parto medicalizzato con "violenza ostetrica" può causare molti danni, anche permanenti, come l’incontinenza urinaria o la depressione. Dalle donne che l’hanno subito, una campagna e un organismo per limitare il più possibile questa pratica  »

Parto in acqua declassato? Pochi benefici

Parto in acqua declassato? Pochi benefici

Il parto in acqua, tanto amato dalle future mamme, non sarebbe una pratica da incoraggiare. I risultati di una ricerca controcorrente   »

Orgasmo: partorire è sempre più un piacere

Orgasmo: partorire è sempre più un piacere

Un’indagine ha messo in evidenza che la percentuale di donne che afferma di aver provato orgasmo durante il parto è pari al 6%  »

Alt ai dolori del parto: ecco come

Alt ai dolori del parto: ecco come

Il gas antidolorifico permette di lenire i dolori del parto e viene gestito in autonomia dalla partoriente. Disponibile all’Istituto Clinico Città di Brescia  »

Epidurale: un miraggio ancora per molte

Epidurale: un miraggio ancora per molte

Non sempre la legge diventa realtà: l’epidurale è stata inserita nei Livelli essenziali di assistenza (Lea), ma mancano le risorse necessarie e solo poche donne riescono a usufruirne  »

Gravidanza: lo stress fa partorire prima?

Gravidanza: lo stress fa partorire prima?

Numerosi studi hanno cercato una risposta sull’origine dei parti prematuri. Gli esperti, comunque, ricordano l’importanza di uno stato mentale sereno durante tutta la gravidanza   »

Pagina 1 di 5