Le fasi della nascita: dalle prime contrazioni al parto in 10 tappe

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 21/08/2013 Aggiornato il 21/08/2013

Ecco le fasi che preannunciano la nascita del bimbo dalle prime contrazioni al parto

Le fasi della nascita: dalle prime contrazioni al parto in 10 tappe

Ecco tutte le fasi che precedono la nascita, dalle prime contrazioni al parto. Una sorta di cronistoria del lieto evento raccontata in 10 tappe, dedicata a tutte le future mamme.

Le false contrazioni

Irregolari, possono comparire anche a distanza di alcuni giorni dal parto. Queste “false” contrazioni, definite anche di “Braxton Hicks”, sono necessarie per preparare l’utero alle contrazioni vere e proprie della nascita.

La perdita del tappo mucoso

Si tratta di una formazione gelatinosa, che, come un vero e proprio tappo, fino a questo momento ha chiuso il canale cervicale, per proteggere il piccolo dai batteri dell’ambiente vaginale. La fuoriuscita del tappo, essendo indolore, potrebbe anche passare inosservata.

Le contrazioni vere

Cominciano le prime contrazioni dell’utero, prima ogni 15-20 minuti e, poi, sempre più ravvicinate, ogni 4-5 minuti.

La perdita delle acque

Il piccolo, grazie all’azione delle contrazioni, spinge contro il collo dell’utero rompendo la sacca e provocando la fuoriuscita del liquido amniotico. Occorre sapere, tuttavia, che in alcuni casi, la rottura delle acque avviene prima dell’inizio delle contrazioni e, in altri, deve essere indotta in ospedale perché non avviene spontaneamente, per indurre il parto e portare alla nascita del bambino.

La dilatazione del collo dell’utero

Il collo dell’utero si dilata progressivamente per consentire la discesa del bimbo lungo il canale del parto.

Il piccolo comincia a farsi strada

Le contrazioni aumentano di frequenza e intensità, il collo dell’utero si dilata e il bimbo inizia la sua discesa lungo il canale del parto in vista della nascita.

Una breve pausa

Prima della fase espulsiva, quando sopraggiunge l’esigenza di spingere, c’è un momento di pausa fisiologica che dura solitamente alcuni minuti (20-30 minuti).

Le spinte

Dopo le contrazioni, ecco che arrivano le spinte: la partoriente sente la necessità di spingere, come se avesse un’impellenza fisiologica.

Bebè in arrivo

Il bimbo prosegue la sua discesa lungo il canale del parto, flette la testa verso il torace ed effettua, aiutato dalle spinte della mamma, delle rotazioni del corpo, per liberare le spalle e venire alla luce.

La nascita

Dopo la nascita del piccolo si recide il cordone ombelicale, l’ostetrica effettua un lavaggio accurato del bimbo e il neonatologo effettua tutti i controlli necessari. La neomamma attende la fuoriuscita della placenta. Si procede con la sutura di eventuali lacerazioni se è stata eseguita l’episiotomia. 

In breve

L’ULTIMA CONTRAZIONE

Nell’ultima fase del parto, definita secondamento, dopo la nascita c’è un’ultima contrazione necessaria alla neomamma per espellere la placenta e gli altri residui della gravidanza. 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HC

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba di sei mesi che si addormenta solo se cullata

18/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professor Francesco Peverini

Intorno ai quattro mesi di vita, tutti i bambini dovrebbero imparare ad addormentarsi da solo: se questo non accade si può ricorrere a un metodo che nella maggior parte dei casi dà buoni risultati.   »

Bimba che sorride a tutti ma non alla mamma

18/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Per ottenere risate e gridolini allegri dal proprio bambino, può essere sufficiente relazionarsi con lui in modo sereno e gioioso.   »

Vaccino anti-Coronavirus: è davvero una fake-news che causi infertilità?

13/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Luca Cegolon, MD, MSc, DTM&H, PhD

Nel Web circolano bufale a volte così ben confenzionate da diventare credibili anche per persone competenti. Documentarsi sempre in modo meticoloso, prima di dare credito a ipotesi che mettono in discussione le scelte delle autorità sanitarie è quanto di meglio si possa fare per non cadere nelle tante...  »

Fai la tua domanda agli specialisti