Le posizioni giuste per prevenire o alleviare il dolore in gravidanza

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 12/01/2015 Aggiornato il 23/01/2015

Il mal di schiena è un disturbo tipico della gravidanza, dovuto al peso del pancione e all'effetto di alcuni ormoni. Trovare sollievo, però, è possibile: ecco come fare

posizioni corrette

È possibile prevenire o alleviare i dolori di schiena, scegliendo i movimenti più indicati per evitare di sollecitare in modo eccessivo i muscoli della colonna vertebrale. Ecco qualche utile consiglio.

COME ALZARSI DA SDRAIATE: mettersi su un fianco, sedersi facendo leva sulle braccia e, spingendo le gambe oltre il bordo del letto, appoggiare i piedi sul pavimento e sollevarsi con l’aiuto dei muscoli delle cosce e dei glutei.

SE SI STA A LUNGO IN PIEDI: occorre mantenere la schiena ben diritta evitando di inarcarla. Quando si stira, per esempio, è utile anche appoggiare i piedi, alternandoli, su uno sgabello per scaricare in modo equilibrato il peso della colonna.

COME RIFARE IL LETTO: bisogna evitare di incurvare la schiena, per non sollecitare troppo i muscoli della colonna: è meglio quindi piegarsi sulle gambe, appoggiando un ginocchio a terra.

SE SI SOLLEVA UN PESO: bisogna abbassarsi sulle gambe, tenendo il busto diritto, fino ad appoggiare un ginocchio sul pavimento, poi avvicinare l’oggetto a sé e rialzarsi senza inarcare la schiena.

SE SI STA ALLA SCRIVANIA: la posizione migliore per le mamme che lavorano è quella di mantenere la schiena ben diritta e aderente allo schienale della sedia, con i piedi appoggiati su una pedana.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Intolleranza al latte in bimba di due anni: c’è da dubitarne!

22/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

A due anni di età non è nemmeno da ipotizzare un'intolleranza al latte quindi è lecito dubitare di una simile diagnosi.   »

Nonna che svaluta i genitori: che fare?

18/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Non si possono tollerare gli atteggiamenti prevaricatori dei nonni (né di altri parenti che si occupano dei bambini): in caso contrario si espongono i figli a vari rischi.   »

Dubbio sull’intervallo di somministrazione dei vaccini

11/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Per ogni vaccino, compreso l'anti-meningococco B, è stato individuato l'intervallo tra la somministrazione delle dosi che assicura la migliore risposta del sistema di difesa naturale e, quindi, la migliore protezione.   »

Fai la tua domanda agli specialisti