Un selfie per scoprire il sesso del bambino

Sui social network è boom di selfie per scoprire il sesso del bebè nel pancione

La mania dei selfie esplosa sui social network ha ora contagiato anche le future mamme. La moda narcisistica di pubblicare le proprie immagini in rete per condividerle con gli altri è, infatti, sempre più seguita anche dalle donne incinte. È il singolare risultato che emerge da un recente sondaggio effettuato dal sito britannico Netmums dedicato ai genitori. Dai dati registrati deriva che sono molte le donne in dolce attesa assalite dalla curiosità di conoscere in anticipo il sesso del nascituro. E per questo si affidano alla moderna tecnologia e decidono di postare selfie per scoprire il sesso del proprio bambino.

Dal secondo trimestre

Già a partire dalla 12ª settimana di gravidanza mettono in rete l’immagine dell’ecografia del bebè e chiedono agli amici di prevederne il sesso. Osservando la scansione dell’ecografia postata, gli utenti dei social network coinvolti utilizzano i metodi più disparati per indovinare se il feto è un maschio oppure una femmina: dall’analisi della posizione del feto alla forma della testa, alla grandezza della pancia della donna, a un’indagine sulle voglie manifestate dalla futura mamma. Grande boom di selfie, quindi, finalizzati a scoprire il sesso del bambino.

La nuova moda dei Vip

Una nuova tendenza lanciata in questi ultimi anni dalle vip, impegnate ad aggiornare quotidianamente i loro profili social con immagini scattate in qualunque luogo e in compagnia di chiunque. Foto di qualsiasi tipo, anche quelle della crescita del proprio pancione. Un tempo esibirlo era impensabile, considerato una cosa intima da condividere solo con i propri cari. Oggi, invece, complice la tecnologia che rende semplice e immediata la pubblicazione degli autoscatti, il pancione è mostrato senza pudori con selfie di ogni genere. E così, come spesso avviene, sempre più donne emulano le star per sentirsi protagoniste, anche durante la gravidanza.

Maschio o femmina?

Dal sondaggio di Netmums emerge anche che già nella fase del concepimento una coppia su otto cerca in qualche modo di condizionare il sesso del bebè utilizzando diverse strategie. Oltre un quinto delle coppie intervistate ha ammesso di aver fatto l’amore in orari ben precisi convinte di avere più probabilità di mettere al mondo un maschietto. Una coppia su sedici per concepire un figlio ha tenuto conto delle fasi lunari. Una mamma su sette ha, invece, modificato la propria alimentazione. Affidabili o meno, questi metodi si possono seguire senza alcun rischio e postare un selfie del proprio pancione resterà comunque un divertimento per giocare a scoprire insieme ad amici e parenti il sesso del bambino.

 

 

In breve

SEMPRE PIU’ UN EVENTO SOCIAL

 Sono molti i concorsi a premi dedicati alle donne in dolce attesa, appassionate di hi-tech, che vogliono condividere questa esperienza on line con amici e parenti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Sinechie delle piccole labbra: serve il cortisone?

Le pomate al cortisone non trovano specifica indicazione per le sinechie delle piccole labbra di una bambina. Una crema emolliente, che contrasti la secchezza delle mucose, se non ci sono sintomi né infezioni ricorrenti è più che sufficiente per controllare l'anomalia.   »

Influenza in gravidanza: è pericolosa?

Ci possono essere dei rischi, se l'influenza viene contratta nelle prime settimane di gravidanza, a causa della febbre. Nel secondo e nel terzo trimestre è improbabile che il bambino corra particolari pericoli. In generale, è sempre opportuno che una donna in attesa effettui la vaccinazione antiinfluenzale....  »

Massaggi anticellulite: si possono fare mentre si allatta?

I massaggi anticellulite possono essere effettuati tranquillamente durante l'allattamento, anche alla luce di una massima che tutte le neomamme dovrebbero fare propria: tutto quello che le fa sentire meglio si rifette positivamente sul bebè.   »

Fai la tua domanda agli specialisti