Gravidanza extrauterina, cosa è?

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 12/01/2015 Aggiornato il 23/01/2015

Le gravidanze ectopiche o extrauterine sono quelle in cui l’embrione si annida al di fuori dell’utero, nella maggior parte dei casi nelle tube di Falloppio

Contrazioni: a regolarle è una proteina presente nell’utero

Le gravidanza ectopiche o extrauterine si verificano in un caso su 60 e compaiono quasi sempre verso la 7°-8° settimana di gestazione. Di solito la gravidanza ectopica si risolve da sola ma in certi casi è necessario intervenire con farmaci o chirurgicamente. Si presenta con perdite di sangue, crampi nella parte bassa dell’addome (di solito più forti dei crampi mestruali), forte dolore nella zona addominale, ridotti valori nella crescita dell’ Hcg (gonodotropina corionica umana) rispetto a una gravidanza normale.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dubbio sull’intervallo di somministrazione dei vaccini

11/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Per ogni vaccino, compreso l'anti-meningococco B, è stato individuato l'intervallo tra la somministrazione delle dosi che assicura la migliore risposta del sistema di difesa naturale e, quindi, la migliore protezione.   »

Ovulazione: può verificarsi anche se si prende la pillola?

31/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono casi in cui, nonostante l'assunzione del contraccettivo orale, la donna continua a essere fertile: accade, per esempio, se è in sovrappeso.   »

Svezzamento: quali regole seguire?

30/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

le linee guida relative allo svezzamento sono molto cambiate rispetto ad alcuni anni fa: oggi vi è molta più libertà d'azione, da usare però secondo i criteri dettati dal buon senso. Ma se si vuole andare "alla vecchia", nulla lo vieta.   »

Fai la tua domanda agli specialisti