Nausea in gravidanza: c’è un nuovo farmaco

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 16/11/2015 Aggiornato il 16/11/2015

Per la nausea in gravidanza arriva dagli Stati Uniti un nuovo farmaco molto efficace a base di vitamina B e antistaminici

Nausea in gravidanza: c’è un nuovo farmaco

Contro la nausea in gravidanza arriva un nuovo farmaco, un efficace sollievo alle donne incinte che soffrono di questo fastidioso disturbo. Sono moltissime, infatti, le future mamme che patiscono la nausea durante l’attesa, soprattutto nel primo trimestre, ma non solo.

Sintomo rassicurante

La sua presenza, che non deve preoccupare rispetto all’andamento della gravidanza, è dovuta a fattori ormonali, in particolare è causata da un aumento dei livelli dell’ormone beta Hcg e di estrogeni. Uno dei principali ruoli di questi ormoni è di alzare il metabolismo e, quindi, di bruciare più velocemente i carboidrati. Ma, se questi non vengono, poi, reintegrati con l’alimentazione, si va in deficit di zuccheri e pertanto uno dei sintomi di carenza è proprio la nausea.

Nuove linee guida

Gli esperti americani hanno introdotto nuove linee guida aggiornate (la precedente edizione risaliva a ben undici anni fa) con nuove raccomandazioni per le donne incinte. Qui si consiglia, se la nausea da molto fastidio, un nuovo farmaco.

Vitamine e antistaminico

In particolare contro la nausea in gravidanza arriva un nuovo farmaco, che combina due sostanze: la vitamina B6 e un antistaminico a base di doxylamina. Secondo la prestigiosa Associazione dei ginecologi e ostetrici americani (Acog) la nausea in gravidanza si può, dunque, contrastare efficacemente grazie a questa pillola.

Evita il vomito

La vitamina B6 è fondamentale per l’organismo perché contribuisce alla sintesi metabolica e alla formazione dei globuli rossi e bianchi. Fa parte del gruppo B ed è presente in tre forme attive, piridossina, piridossale, piridossamina. Tra le sue proprietà nascoste vi è proprio la capacità di contrastare la nausea e il vomito. Si può incrementare l’assunzione anche attraverso la dieta, consumando cioè con regolarità determinati cibi che ne  sono ricchi, come le carni e i cereali integrali.

Unico neo: sonnolenza

Riguardo all’antistaminico a base di doxylamina alcune ricerche hanno dimostrato che è efficace contro la nausea e sicuro per la salute del feto e della mamma. Può solo provocare una leggera sonnolenza.

COSA FARE SENZA FARMACI PER COMBATTERE LA NAUSEA? LEGGI QUI

 

 

In breve

INSIEME O SEPARATE

I medici consigliano alle donne di assumere le due sostanze del farmaco nelle modalità che preferiscono: o separatamente (vitamina B6 e antistaminico) oppure in un’unica pillola che le combina, per ora disponibile solo negli Stati Uniti.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dubbio sull’intervallo di somministrazione dei vaccini

11/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Per ogni vaccino, compreso l'anti-meningococco B, è stato individuato l'intervallo tra la somministrazione delle dosi che assicura la migliore risposta del sistema di difesa naturale e, quindi, la migliore protezione.   »

Ovulazione: può verificarsi anche se si prende la pillola?

31/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono casi in cui, nonostante l'assunzione del contraccettivo orale, la donna continua a essere fertile: accade, per esempio, se è in sovrappeso.   »

Svezzamento: quali regole seguire?

30/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

le linee guida relative allo svezzamento sono molto cambiate rispetto ad alcuni anni fa: oggi vi è molta più libertà d'azione, da usare però secondo i criteri dettati dal buon senso. Ma se si vuole andare "alla vecchia", nulla lo vieta.   »

Fai la tua domanda agli specialisti