Linea alba più scura dal settimo mese di attesa

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 13/01/2015 Aggiornato il 23/01/2015

Questo fenomeno è dovuto ai cambiamenti ormonali tipici dell'attesa. Si risolve dopo il parto

Epidurale: vantaggi e consigli

Si tratta di una linea che congiunge l’ombelico e il pube, chiamata alba dall’aggettivo latino “albus” che significa “chiaro”. È possibile notare, verso la fine di questo mese e l’inizio dell’ottavo, un inscurimento di questa linea, che prenderà quindi il nome di linea “nigra”, cioè nera o scura. Il mutamento della colorazione della pelle è causato dagli ormoni tipici della gravidanza: come hanno determinato lo scurirsi dell’areola del seno e la comparsa di macchie scure sul viso, allo stesso modo possono agire su questa linea più chiara (non sempre visibile), che corre sull’addome fino al pube. In rari casi tale linea rimane leggermente più scura anche dopo il parto, mentre di solito scompare gradualmente dopo la nascita del bambino.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HC

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Menarca in bimba di 9 anni: crescerà ancora?

17/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non è così automatico che l'arrivo della prima mestruazione segni la fine della crescita in altezza.   »

Anticorpi: con che quantità si può rinviare la seconda o la terza dose?

17/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Fabrizio Pregliasco

A oggi non è ancora stato stabilito quale valore relativo agli anticorpi assicuri una copertura tale da consentire di rimandare (o, peggio, evitare) la vaccinazione.   »

Bimbo difficile, mamma esasperata

11/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Può essere davvero emotivamente insostenibile gestire un bambino che urla e piange ogni volta che ci si allontana. Ma la soluzione ci può essere.   »

Fai la tua domanda agli specialisti