Vaccinazione anti-Covid in gravidanza e allattamento

Metella Ronconi A cura di Metella Ronconi Pubblicato il 12/08/2021 Aggiornato il 12/08/2021

C’è ancora una situazione di confusione per molte donne italiane in relazione alla vaccinazione anti-Covid in gravidanza e allattamento. Facciamo chiarezza

Vaccinazione anti-Covid in gravidanza e allattamento

A lanciare l’allarme sulla vaccinazione anti-Covid in gravidanza è stata la Federazione Sigo-Aogoi-Agui-Agite, la Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia che vede riunite tutte le anime della ginecologia italiana, insieme alla Sin, la Società Italiana di Neonatologia e alla Simp, la Società Italiana di Medicina Perinatale.

I ginecologi si appellano al ministero della Salute

Le Società scientifiche si sono espresse da tempo su alcuni punti e hanno rivolto appelli al ministro della Salute chiedendo anche audizioni nelle sedi competenti.
In particolare le società scientifiche hanno affermato che: le donne in gravidanza devono essere considerate popolazione fragile; la vaccinazione anti-Covid non è controindicata in gravidanza né in allattamento.
E ancora, che: la vaccinazione non è controindicata nelle donne che assumono contraccettivi ormonali; non vi è nessun dato scientifico che ipotizzi ripercussioni della vaccinazione sul potenziale riproduttivo maschile o femminile; non è consigliata nessuna terapia di supporto o nessuna indagine preliminare alla vaccinazione.

Organizzare centri vaccinali appositi

Le Società hanno poi offerto da tempo la loro collaborazione, anche per l’organizzazione di centri vaccinali dedicati alle donne in gravidanza in prossimità di punti nascita. Hanno inoltre sottolineato la necessità di informare e rassicurare le donne, in quanto tale problematica può rappresentare un ulteriore fattore che va a incidere sulla denatalità() che rappresenta la maggiore problematica sociale attuale.

 

 
 
 

Da sapere!

Le Società scientifiche  auspicano che le Istituzioni, a partire dal ministero della Salute, assumano sul tema una posizione chiara e che si inizi a orientare la campagna vaccinale anche verso una massiva ed intensiva vaccinazione anti-Covid delle donne in gravidanza. In mancanza di un accordo nazionale immediato si rischia di recare un potenziale danno alla donna e al nascituro.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola le settimane di gravidanza

Calcola la data presunta del parto

Calcola il peso del feto

Calcola la lunghezza del feto

Scegli il nome del tuo bambino

Controlla i valori Beta HC

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Lo zucchero è vietato in assoluto ai bambini?

14/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Alimenti e bevande contenenti lo zucchero che si usa normalmente in cucina a scopo dolcificante non sono vietati in assoluto, ma non è certo opportuno concederli ogni giorno. In un'ottica di dieta sana devono essere introdotti solo occasionalmente (e questo vale anche per gli adulti).   »

Ansia e attacchi di panico in gravidanza e lo psichiatra (incomprensibilmente) sospende i farmaci

12/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è comprensibile la ragione per la quale una donna che soffre di un disturbo ansioso con attacchi di panico dovrebbe sospendere i farmaci per il solo fatto di essere incinta, tanto più che medicinali che controllano i sintomi e sono compatibili con la gravidanza ci sono.  »

A riposo assoluto da un mese per via di uno “scollamento”

08/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elsa Viora

Il riposo assoluto in gravidanza è inutile e potrebbe essere dannoso, anche in caso di scollamento amnio-coriale. Molto meglio condurre una vita normale, evitando ovviamente gli strapazzi.   »

Fai la tua domanda agli specialisti