I 12 allergeni più a rischio per il bambino

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 19/01/2015 Aggiornato il 27/01/2015

Vige l'obbligo di citarne la presenza nelle etichette dei cibi confezionati

Gravidanza: le noccioline proteggono i bimbi dall’allergia alimentare

Ecco i 12 allergeni più a rischio:

  • cereali contenenti glutine (cioè grano, segale, orzo, avena, farro, kamut) e prodotti derivati;
  • crostacei e prodotti a base di crostacei;
  • uova e prodotti a base di uova;
  • pesce e prodotti a base di pesce;
  • arachidi e prodotti a base di arachidi;
  • soia e prodotti a base di soia;
  • latte e prodotti a base di latte (compreso il lattosio, lo zucchero del latte);
  • frutta secca a guscio:
    • mandorle (Amigdalus communis L.);
    • nocciole (Corylus avellana);
    • noci comuni (Juglans regia);
    • noci di acagiù (Anacardium occidentale);
    • noci pecan (Carya illinoiesis);
    • noci del Brasile (Bertholletia excelsa);
    • pistacchi (Pistacia vera);
    • noci del Queensland (Macadamia ternifolia);
  • sedano e prodotti a base di sedano;
  • senape e prodotti a base di senape;
  • semi di sesamo;
  • anidride solforosa e solfiti (conservanti) in concentrazioni superiori a 10 mg/Kg o 10 mg/l .
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccinazione in bimba di 5 anni: ci sono pericoli se la mamma è incinta?

04/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonio Clavenna

Durante la gravidanza non ci sono rischi se si sottopone il primogenito alla vaccinazione contro difterite-tetano-pertosse-poliomielite.  »

A 9 mesi legumi sì o no?

03/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Chiara Boscaro

I legumi possono essere introdotti nell'alimentazione del bambino a partire dal sesto mese di vita, a patto che siano decorticati.   »

Bimba di due anni problematica: ma lo è davvero?

27/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Ci sono casi in cui non è il bambino a essere particolarmente difficile da gestine, ma i genitori a nutrire aspettative sul suo comprotamento che lui, per via della sua età, non può (ancora) soddisfare.  »

Fai la tua domanda agli specialisti