Allergie alimentari: è boom tra i bimbi

Metella Ronconi
A cura di Metella Ronconi
Pubblicato il 07/06/2018 Aggiornato il 01/08/2018

L’aumento delle allergie alimentari sembra dipendere da un insieme di genetica e fattori ambientali

Allergie alimentari: è boom tra i bimbi

Crescono i casi di allergie alimentari fra i bambini (solo in Italia sono più di mezzo milione). Dal 2010 si è registrata una vera e propria esplosione: se prima erano attorno al 2-3% ora hanno raggiunto il 10% in Australia e l’8% in Gran Bretagna.

Un mix di fattori

Secondo uno studio diretto da Joan Cook-Mills, professore di immunologia allergologica presso la Northwestern University, questo fenomeno dipende da un mix di genetica e di fattori ambientali: tra questi l’esposizione della pelle a saponi che non vengono sciacquati (come quelli delle salviette per neonati) e che indeboliscono la barriera lipidica della pelle, allergeni in polvere e cibo presente nell’ambiente domestico, come sulle mani di chi si prende cura dei bambini. Le allergie alimentari quindi si innescano quando questi fattori si verificano insieme.

Le allergie più frequenti

Gli under 18 che soffrono di allergie alimentari in Italia sono 570mila;  270mila  bimbi tra 0 e 5 anni; 180mila tra 5 e 10 anni e 120mila tra 10 e 18 anni. Dei 270mila bimbi con meno di 5 anni che soffrono di allergie alimentari, 5.000 sono a rischio di reazioni allergiche gravi. Gli alimenti più a rischio sono: latte e uova, arachidi, noci e nocciole, molluschi e pesce e agrumi. L’allergia alimentare più frequente nei bambini tra 0 e 5 anni è quella al latte vaccino, seguita da quella alle uova.

 

 

Lo sapevi che?

 Molto spesso alle allergie alimentari si associano la dermatite atopica e l’asma.

 

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Vertigini a 13 anni: cosa può essere?
10/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

Le vertigini potrebbero essere espressione di un problema che riguarda l'orecchio interno: solo la visita otoneurologica può escluderlo o confermarlo.   »

PMA: i bimbi sono meno affettuosi degli altri?
07/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

Non c'è alcuna differenza nello sviluppo psicofisico tra i bambini nati da procreazione medicalmente assistita e gli altri.   »

Bimbo che si ribella alle prime pappe
23/09/2019 Gli Specialisti Rispondono

Meglio non forzare i tempi, se il bambino non accetta di buon grado l'introduzione dei primi alimenti diversi dal latte, ma attendere che sia pronto per la novità.  »

Fai la tua domanda agli specialisti