Occhio ai gessetti se il bambino è allergico alla caseina

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 18/06/2013 Aggiornato il 18/06/2013

Se il tuo bambino è allergico alla caseina, una proteina contenuta nel latte, potrebbe esserlo anche ai gessetti utilizzati per scrivere sulla lavagna

Occhio ai gessetti se il bambino è allergico alla caseina

 

I bambini che sono allergici al latte potrebbero esserlo anche ai gessetti utilizzati dagli insegnanti per scrivere sulla lavagna.

Colpa della caseina

Spesso, infatti, i gessetti contengono la caseina, una proteina del latte, in particelle che possono essere inalate dai bambini, aumentando il rischio che i piccoli, che già soffrono di allergia ai prodotti caseari, possano avere reazioni allergiche con tosse, respiro sibilante, dispnea (respirazione difficoltosa), congestione nasale, starnuti e perdita di muco.

Attenzione anche a colla, carta e inchiostro

La scoperta è frutto di una ricerca condotta, tra gli altri, da James Sublett dell’Acaai Indoor Environment Committee (American College of Allergy, Asthma and Immunology) e pubblicata nel numero di maggio degli Annals of Allergy, Asthma & Immunology. “Anche i gessetti etichettati come anti-polvere o senza polvere – hanno spiegato gli autori – rilasciano piccole particelle nell’aria che quando sono inalate dai bambini allergici al latte, e quindi alla caseina, causano reazioni pericolose per la loro salute. Oltre ai gessetti, le proteine del latte, come la caseina, possono essere contenute anche nella colla, nella carta e nell’inchiostro”.


In breve

RESPONSABILI NON SOLO I GESSETTI

Se il tuo bambino è allergico alle proteine del latte, potrebbe esserlo,oltre ai gessetti, anche a colla, carta e inchiostro. Fai attenzione quindi, in caso di contatto, a sintomi come tosse, congestione nasale, starnuti e perdita di muco.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Problemi di linguaggio in bimbo di tre anni

21/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Daniela Biatta

A fronte di evidenti difficoltà di linguaggio, in un'età in cui ci si aspetta che il bambino sappia utilizzare un certo numero di parole e di frasi compiute, sono opportuni un controllo audiologico e una valutazione da parte del neuropsichiatra infantile.   »

Progesterone o aspirinetta in gravidanza?

12/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

I due prodotti medicinali non sono incompatibili: se la condizione della futura mamma lo richiede si possono impiegare tutti e due.   »

Bimbo di sette anni che sfida continuamente la mamma

11/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Non si può permettere a un bambino di tenere sotto scacco i genitori, disobbedendo e facendo sempre e solo di testa propria. Contenerlo con dolce fermezza è la priorità assoluta.   »

Fai la tua domanda agli specialisti