Diabete giovanile raddoppiato in 10 anni

Luciana Pellegrino A cura di Luciana Pellegrino Pubblicato il 14/11/2019 Aggiornato il 14/11/2019

I dati parlano di una costante crescita di casi di diabete giovanile, associato a una più lunga esposizione alla malattia con rischio di complicanze croniche

Diabete giovanile raddoppiato in 10 anni

Il diabete giovanile è in forte aumento tra i ragazzi. L’allarme è stato lanciato dall’European Association for the Study of Diabetes in occasione del 55° congresso tenutosi a Barcellona. La Sid (Società italiana di diabetologia) ha stimato che durante gli ultimi 10 anni il diabete giovanile sia raddoppiato e che vada a colpire maggiormente gli adolescenti e i giovani adulti, fino ad arrivare a circa 150.000 soggetti interessati.

Comune tra bambini e adolescenti

Il diabete giovanile è una delle malattie metaboliche più comune tra i bambini e gli adolescenti. La principale causa di diabete è rappresentata, sia per i giovani sia per gli adulti, dalla mancanza totale o parziale di insulina. I fattori che ne influenzano lo sviluppo sono soprattutto il sovrappeso e l’obesità nel periodo infantile e preadolescenziale, l’inattività fisica e la storia familiare. A provocarne l’insorgenza sarebbe la lunga esposizione alla patologia con complicanze micro e macro-vascolari, ma non solo. Secondo gli esperti il diabete giovanile pare abbia un fenotipo più aggressivo, con conseguenze negative sulla qualità della vita e a livello salutare.

La prevenzione prima di tutto

Non basta il controllo della glicemia ma è necessario proteggere le persone coinvolgendo non solo i medici, la famiglia, la scuola e le politiche sanitarie, ma anche l’industria alimentare. In questi ultimi 10 anni inoltre il trattamento farmacologico del diabete si è arricchito di ulteriori 3 farmaci innovativi capaci di ridurre, nelle persone affette da malattie cardiovascolari, il rischio di sviluppare eventi avversi. Purtroppo solo l’8% dei soggetti con diabete utilizza questi nuovi farmaci, mentre sono ancora troppe le persone diabetiche che trattano la malattia con terapie e farmaci obsoleti.

 

 

 

Da sapere!

I sintomi del diabete nei bambini sono forte appetito, sete eccessiva, necessità di urinare spesso e perdita di peso inspiegabile.

 

Fonti / Bibliografia

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Antipsicotico in gravidanza: come si scala?

27/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di “La Redazione”

In nessun caso e per nessuna ragione si deve sospendere un antipsicotici o anche solo diminuirne la dose di propria iniziativa, ma sempre e solo su consiglio dello psichiatra che lo ha prescritto.   »

Bimba di due anni problematica: ma lo è davvero?

27/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Ci sono casi in cui non è il bambino a essere particolarmente difficile da gestine, ma i genitori a nutrire aspettative sul suo comprotamento che lui, per via della sua età, non può (ancora) soddisfare.  »

Coronavirus e bimbi in piscina: ci sono rischi?

13/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Una cosa è certa: il Sars-CoV-2 non nuota libero nell'acqua delle piscine, per cui i bambini possono fare i bagni in piena sicurezza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti