Malattie genetiche rare nei bambini, come aiutarli?

Alberta Mascherpa A cura di Alberta Mascherpa Pubblicato il 11/04/2022 Aggiornato il 11/04/2022

Un progetto importante proposto da Fondazione Just Italia a sostegno dei bambini affetti da malattie genetiche rare

Malattie genetiche rare nei bambini, come aiutarli?

Ci sono bambini che appena nati sono già diversi dagli altri. Sono quelli affetti da malattie genetiche rare. Fondazione Just Italia offre una donazione di 200 mila euro e lancia una grande raccolta fondi perché tutti i bambini che ne soffrono possano avere una corretta diagnosi.

Che cosa sono le malattie generiche rare?

Sono patologie che colpiscono una percentuale molto bassa di persone rispetto alla popolazione generale. In Europa la soglia è fissata allo 0,5%: si tratta cioè di malattie che colpiscono non più di cinque individui su diecimila. Si dividono in grandi gruppi che comprendono le malattie multifattoriali, dalla celiachia alle cardiopatie congenite, le malattie causate da anomalie cromosomiche, quelle monogenetiche dovute a mutazioni ovvero alterazioni di un singolo gene definite mendeliane perché seguono nella trasmissione da genitori a figli le regole scoperte da Gregorio Mendel, intorno alla metà dell’800.

Come vengono diagnosticate le malattie genetiche rare?

 Una diagnosi adeguata e una terapia su misura possono aiutare i bambini affetti da malattie congenite rare ad affrontare la vita. Eppure, per quanto sembri incredibile, è proprio questo il primo problema e tanti bambini sono colpiti da una doppia difficoltà, quella della malattia e quella della sua “rarità” che rende complicata, a volte impossibile, una diagnosi corretta. Secondo i dati più recenti ben il 25% dei malati attende una diagnosi adeguata per lungo tempo, a volte addirittura per anni.

Come aiutare i bimbi affetti da malattie genetiche rare?

 L’elaborazione di una diagnosi specifica rappresenta il vero punto di svolta nella cura delle malattie genetiche rare dei bambini. La ricerca sul DNA, di comprovata efficacia scientifica e diagnostica, è però costosa, non è coperta dal Servizio Sanitario Nazionale e risulta quindi inaccessibile per la maggior parte delle famiglie. Alla presa in carico di bambini affetti da malattie rare è dedicato il Progetto di assistenza sociosanitaria “Il domani nei miei sogni”, messo a punto da Fondazione Just Italia nel quadro delle proprie iniziative di Responsabilità Sociale. Il progetto prevede una donazione di importo minimo garantito di € 200.000 alla FMRI – Federazione Malattie Rare infantili che coordina le Associazioni sul territorio dalla sede centrale, presso l’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino.

Come si concretizza l’aiuto ai bambini affetti da patologie genetiche?

Il sostegno dato da Fondazione Just Italia, che ha sostenuto in 14 anni progetti di solidarietà per oltre 5,6 milioni di euro in gran parte destinati proprio all’infanzia, consentirà di diagnosticare le patologie rare di tanti piccoli partendo da una indagine genetica di ultima generazione (NGS “Next Generation Sequencing”). Grazie alla donazione di Fondazione Just Italia, 60 bambini affetti da patologie rare, segnalati da FMRI, verranno inseriti in percorsi diagnostici e terapeutici “dedicati” presso varie strutture ospedaliere, e saranno presi in carico da Team multidisciplinari che, partendo dalla diagnosi, seguiranno i piccoli e le loro famiglie per ben due anni.

 

 
 
 

In sintesi

Quando si manifestano le malattie genetiche rare?

Sono state al momento classificate oltre seimila patologie rare ed ogni settimana, nelle pubblicazioni scientifiche, ne vengono descritte circa cinque nuove. In alcune di queste malattie i sintomi fanno la loro comparsa già dopo la nascita o nei primi anni d’infanzia mentre in altri casi le manifestazioni sono successive.

Cosa posso fare per aiutare i bimbi affetti da malattie genetiche rare?

Partecipare alla “Vendita Speciale Benefica” proposta da Just. Protagonista dell’iniziativa è un set di prodotti Just per tutta la famiglia che comprende Pedicream Crema Piedi, Crema Mani Camomilla, Crema Tea Tree. Questo beauty solidale, raffinato ed esclusivo, viene proposto al prezzo straordinario di € 24, di cui € 2 devoluti al progetto.

Per informazioni sul Progetto “Il domani nei miei sogni”: www.fondazionejustitalia.org Per verificare la disponibilità del SET benefico, per acquistarlo e per ulteriori informazioni: https://www.just.it/come-acquistare/

 

Fonti / Bibliografia

  • Fondazione Just ItaliaGrazie a Fondazione Just Italia possiamo dare il nostro contributo a progetti, idee, iniziative di solidarietà sociale e tutela ambientale con un gesto concreto.
  • Just Italia - Come acquistare? Vieni al Party!Un Party Just è molto più di un sistema di vendita. È un momento speciale per condividere la voglia di sentirsi bene, imparare assieme alle amiche i segreti dei nostri prodotti e scoprire con i nostri Consulenti* la qualità eccezionale delle formule Just.
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Distacco amniocoriale: tanti dubbi dopo la diagnosi.

23/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Il distacco tra le due strutture che costituiscono la placenta, il sacco amniotico e il sacco coriale ("guscio" della camera gestazionale), non coincide con il distacco della placenta, molto più grave.   »

Quali regole per prevenire la toxoplasmosi?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Le regole che consentono di evitare il contagio da parte del Toxoplasma sono semplicissime ed efficaci.   »

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Fai la tua domanda agli specialisti