Vaccinazioni raccomandate – Anti Pneumococco

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 21/01/2015 Aggiornato il 21/11/2019

Anti Pneumococco, vaccinazione raccomandata per proteggere il tuo bambino dalla meningite, malattia che provoca infiammazione delle membrane che avvolgono il cervello

Vaccinazioni raccomandate – Anti Pneumococco

Da quale malattia protegge

Lo pneumococco causa otite, sinusite e polmonite nel bambino. Inoltre, è responsabile di forme gravi ed invasive, quali la setticemia (un’infezione del sangue) e una forma di meningite (che è un’infiammazione delle membrane che avvolgono il cervello).

Il vaccino

Sono disponibili 2 vaccini:

  • “coniugato” (legato cioè ad una proteina per aumentarne l’efficacia) 13-valente (protettivo nei confronti di 13 sottotipi, responsabili della quasi totalità dei casi di meningite e sepsi da pneumococco). È quello più indicato nell’infanzia ed è raccomandato: in tutti i nuovi nati in 3 dosi al 3°, 5°e 11-13°mese di vita; nei bambini di età compresa fra i 12 e i 23 mesi: due dosi con intervallo di almeno 2 mesi fra le dosi; nei bambini di età compresa fra i 2 a i 5 anni: una dose singola;
  • 23-valente, utilizzabile solo nei bambini di oltre 2 anni d’età e negli adulti.
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Come togliere il seno a un bimbo di 18 mesi (difficile da gestire)?

15/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Banale eppure risolutivo: per smettere di allattare, quando diventa un peso insostenibile, basta non offrire più il seno e passare alla tazza.   »

Bimba di due anni che al nido non mangia nulla

13/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Può capitare che un bambino si rifiuti di mangiare al nido. Ma è solo questione di tempo: a mano a mano che impara ad accettare di buon grado il distacco, perché comprende che la mamma torna sempre, tutto si risolve.   »

Quarto cesareo: ci saranno problemi?

13/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un quarto cesareo è sempre un intervento difficile per i medici, perché è possibile che i precedenti abbiano lasciato aderenze tra i tessuti uterini e gli organi circostanti, ma questo non significa che non possa andare comunque tutto per il meglio.  »

Bimbo di 4 mesi con fossette nella piega interglutea: c’è da preoccuparsi?

12/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

E' davvero raro che una piccola anomalia in prossimità dell'ano che vari specialisti hanno considerao priva di significato dal punto di vista medico possa essere la spia di spina bifida.   »

Bimbo con dolore forte al lato sinistro dell’addome

05/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Annamaria Staiano

La causa più frequente di un dolore intenso nella parte alta e sinistra dell'addome è quella che i pediatri americani definiscono "stitichezza occulta".  »

Camera gestazionale piccola: c’è da preoccuparsi?

16/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se le dimensioni dell'embrione sono giuste per l'epoca, possono non essere significative quelle della camera gestazionale.  »

Fai la tua domanda agli specialisti