Ecco il cerotto-vaccino per prevenire il morbillo

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 17/06/2015 Aggiornato il 17/06/2015

Il cerotto-vaccino contiene 100 microscopici aghi in un centimetro quadrato. È l’alternativa del futuro per prevenire il morbillo

Ecco il cerotto-vaccino per prevenire il morbillo

Chi ha paura di aghi e siringhe e teme le punture (soprattutto i bambini!), sarà felice di sapere che è stato realizzato un cerotto-vaccino per prevenire il morbillo. Un gruppo di ricercatori del Georgia Institute of Technology e i Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) di Atlanta ha creato un cerotto grande un centimetro quadrato che si applica sulla cute con la pressione di un solo pollice.

Come funziona

Una volta posizionato, i 100 microscopici aghi di cui è dotato, fatti di polimero, zucchero e vaccino, si dissolvono nel giro di pochi minuti a contatto con la pelle rilasciando le sostanze vaccinali. Subito dopo il cerotto può essere rimosso e buttato via. Il cerotto-vaccino per prevenire il morbillo è facile da utilizzare ed è stato progettato proprio per essere usato anche da personale con una formazione minima.

Miete ancora molte vittime

È difficile da credere, ma ancora oggi nel mondo muoiono ogni giorno oltre 400 bambini per complicanze legate al morbillo. Molti, infatti, non hanno la possibilità di vaccinarsi contro questa malattia infettiva, che può comportare gravi conseguenze. Grazie a questo cerotto sarà possibile somministrare più rapidamente il vaccino anche ai bambini che vivono in aree molto distanti e isolate della Terra.

I vantaggi del cerotto

Oltre a essere molto pratico da utilizzare, il cerotto-vaccino per prevenire il morbillo ha altri vantaggi: può essere conservato, distribuito e smaltito con maggiore semplicità rispetto ai vaccini convenzionali poiché gli aghi, di dimensioni minuscole, si dissolvono gradualmente nella cute. Senza bisogno di impiegare aghi, siringhe e acqua sterile è, dunque, possibile contenere la diffusione del morbillo. Gli epidemiologi, inoltre, rilevano che il cerotto apporta molti benefici fisici e psichici: innanzitutto è ben accolto da chi soffre di fobia agli aghi, cioè circa il 10% della popolazione, tra cui parecchi bambini, e poi evita il rischio di ferite o di contaminazioni da siringhe. Rispetto ai vaccini usati attualmente, il cerotto è più stabile con il variare delle temperature e occupa meno spazio.

Non costa di più

Il suo costo è paragonabile a quello dei vaccini standard. Dai primi test i ricercatori hanno verificato anche che il dolore provocato dal dispositivo è decisamente inferiore di quello che si registra con le iniezioni. Il cerotto, infatti, procura un dolore pari a 1,5 su una scala di 100, mentre la siringa arriva a 15.

 

 

 

 

In breve

NON SOLO PER IL MORBILLO

Il cerotto è un sistema ideale per curare anche altre malattie prevenibili con vaccino. Per questo in futuro potrebbe essere utilizzato anche per veicolare i vaccini per la poliomielite, la rosolia e l’influenza.  

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Ancora podalico in 31ma settimana
17/06/2019 Gli Specialisti Rispondono

Il bambino può "mettere la testa a posto", ossia assumere la posizione cefalica, anche quando mancano solo poche settimane alla data del parto.   »

Dopo il vaccino niente farmaci per più di un mese?
17/06/2019 Gli Specialisti Rispondono

L'indicazione di non somministrare alcuna medicina (escluso l'antifebbrile) nelle sei settimane successive alla vaccinazione è scorretta.   »

Gemellino che all’improvviso si comporta male
03/06/2019 Gli Specialisti Rispondono

Dietro ad atteggiamenti che all'improvviso diventano aggressivi e difficili da gestire c'è sempre una rabbia che il bambino deve imparare ad allontanare. Fargliela disegnare può essere d'aiuto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti