Vaccinazione antivaricella obbligatoria

Antivaricella, vaccinazione obbligatoria per proteggere il tuo bambino da questa malattia di origine virale

Da quale malattia protegge

La varicella è una malattia esantematica tipica dell’infanzia di origine virale. Si manifesta con macchioline rosse un po’ rilevate, pruriginose, che rapidamente si trasformano in vescicole contenenti un liquido trasparente e poi in croste. Talvolta compare febbre. Di rado lascia conseguenze..

Il vaccino

È disponibile in Italia dal 2002. Dal 2009 è disponibile anche un vaccino tetravalente, in cui il vaccino anti varicella è associato ai vaccini antimorbillo-rosolia-parotite. È possibile vaccinare i bambini tra i 12 e i 15 mesi di vita: sono necessarie 2 dosi, con un intervallo preferibilmente di almeno 6 settimane tra una somministrazione e l’altra (non meno di 4 settimane). Il vaccino viene iniettato nel deltoide (muscolo del braccio). È previsto un richiamo.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Fontanella quasi chiusa a sei mesi: è un brutto segno?

La (quasi) chiusura della fontanella a sei mesi di età non è un segno allarmante, se lo sviluppo neurologico è normale e la crescita della circonferenza cranica regolare.   »

Tampone vaginale positivo allo streptococco al termine della gravidanza

Può accadere che in prossimità del parto il tampone vaginale rilevi la presenza dell'infezione. In questo caso, all'inizio del travaglio viene praticata la profilassi antibitica per evitare che il bambino venga contagiato al momento della nascita.   »

Influenza in gravidanza: è pericolosa?

Ci possono essere dei rischi, se l'influenza viene contratta nelle prime settimane di gravidanza, a causa della febbre. Nel secondo e nel terzo trimestre è improbabile che il bambino corra particolari pericoli. In generale, è sempre opportuno che una donna in attesa effettui la vaccinazione antiinfluenzale....  »

Fai la tua domanda agli specialisti