Capelli bambina e bambino lisci o ricci: quali prodotti usare?

Francesca Scarabelli A cura di Francesca Scarabelli Pubblicato il 12/10/2023 Aggiornato il 19/10/2023

Siete alle prese con i capelli dei vostri bambini? Che siano lisci o ricci, gestirli non è sempre facile. Ecco quali sono i prodotti su cui puntare e qualche consiglio utile.

Capelli bambina e bambino lisci o ricci quali prodotti usare

Prendersi cura dei capelli dei nostri bambini non è semplice come sembra: bisogna infatti trovare i prodotti per capelli e i gesti giusti per far crescere la loro chioma sana e forte. Che abbiano i capelli lisci oppure ricci, prendersi cura della loro salute e della loro bellezza è un compito importante, che richiede qualche accortezza e attenzione.

La cura del cuoio capelluto

Il cuoio capelluto, cioè la parte della cute su cui crescono i capelli, deve essere curato con delicatezza e attenzione affinché i capelli possano crescere sani e forti. La prima regola è l’igiene: il cuoio capelluto va mantenuto sempre pulito, ma questo non vuol dire lavare i capelli troppo di frequente: lavaggi troppo ravvicinati possono infatti creare irritazione e alternarne l’equilibrio. Per trovare la giusta frequenza di lavaggio bisogna tenere conto dell’ambiente in cui si vive e dell’inquinamento a cui si è sottoposti, della sudorazione, delle attività ludiche e sportive che si praticano e dello stile di vita. Possiamo dire in via del tutto generale che di solito bastano tre lavaggi alla settimana, ma per i bimbi che fanno molto sport o che trascorrono tanto tempo all’aria aperta si può arrivare a lavarli a giorni alterni. Saranno poi i genitori ad acquisire una certa sensibilità e ad “andare a occhio” decidendo quando è il caso di lavarli.

Come lavare i capelli ai bambini?

Non tutti i bambini amano il momento di lavare i capelli, ma ci sono alcune accortezze che potrebbero rendere questa operazione meno sgradita. Bisogna prima di tutto bagnare bene i capelli con dell’acqua tiepida, in modo che lo shampoo possa agire al meglio, poi prendere una piccola dose di shampoo diluita con un po’ di acqua da applicare sulla testa e sui capelli del bimbo. Massaggiamo quindi lo shampoo sulla cute del piccolo usando i polpastrelli, in modo da non graffiare o irritare il cuoio capelluto: questo massaggio, oltre a detergere la pelle, stimolerà la microcircolazione, favorendo la crescita sana dei capelli. I capelli vanno poi sciacquati fino a che non ci saranno più tracce di schiuma. Molti bambini non amano questo momento, spesso per il fastidio provocato dal getto di acqua o dalla possibilità che l’acqua finisca in faccia o negli occhi. Per evitarlo possiamo procedere al risciacquo usando un piccolo recipiente, in modo da rendere l’operazione più delicata.

Capelli lisci bambina e bambino: come prendersene cura

Il primo gesto per prendersi cura dei capelli lisci dei nostri bambini e delle nostre bambine è quello di pettinarli frequentemente con grande delicatezza per evitare che si formino nodi che potrebbero diventare difficili da districare. Per facilitare l’operazione, nel momento del lavaggio si può usare un balsamo districante che ammorbidisca i capelli ed eviti la formazione di nodi: andrà lasciato in posa sui capelli per qualche minuto prima di sciacquarlo con attenzione. L’ideale sarebbe scegliere un balsamo leggero e con una formula pensata in maniera specifica per i bambini. Pettinare i capelli subito dopo aver applicato il balsamo facilita molto l’operazione e rende la chioma meno ribelle; si può procedere con un pettine a denti larghi, con una spazzola districante oppure con le dita. Dopo il lavaggio i capelli possono essere avvolti in un asciugamano per togliere l’eccesso di acqua e poi tamponati delicatamente partendo dalle radici; a questo punto se è necessario si possono pettinare ancora una volta con un pettine a denti larghi. Asciugare il cuoio capelluto è importante, poi si può passare alle lunghezza: nella bella stagione questo può avvenire in maniera naturale, mentre in inverno sarà necessario procedere con il phon, tenendolo alla giusta distanza dai capelli per non danneggiarli con il calore. I capelli lisci, infine, soprattutto se sono molto lunghi possono essere nutriti e idratati con qualche goccia di olio di jojoba o di argan, che ci aiuteranno anche a renderli lucidi e pettinabili.

Capelli bambina e bambino lisci o ricci quali prodotti usare

Foto di sparky_c da Pixabay

Capelli ricci: istruzioni per l’uso

I capelli ricci sono veramente belli, ma richiedono qualche cura e attenzione in più affinché lo nostre bimbe abbiano riccioli e boccoli sani e definiti. Spesso le bimbe non hanno molta pazienza, quindi bisognerà trovare la strategia giusta per convincerle a sottoporsi alla necessaria routine di cura dei capelli ricci. Cosa ne dite di far finta di trovarvi nel salone di un parrucchiere?
Nel caso dei capelli ricci, quello dello shampoo è un momento particolarmente importante perché è l’unica occasione in cui è possibile districare i capelli. I ricci, infatti, non vanno mai pettinati quando sono asciutti per non rischiare di renderli crespi, di rovinarne la forma o addirittura di spezzare i capelli. Bisogna quindi scegliere uno shampoo per bambini delicato, meglio se specifico per capelli ricci. Dopo averlo sciacquato si può procedere applicando un balsamo o una maschera per capelli ricci e lasciarlo in posa per qualche minuto in modo da ammorbidire i capelli e migliorarne la pettinabilità. A questo punto si può procedere a districare i capelli con un pettine a denti larghi o con una spazzola specifica per capelli ricci: può essere un’operazione un po’ complicata, quindi procedete con calma per cercare di non far perdere la pazienza ai vostri bimbi. In questo caso si possono usare anche prodotti destinati agli adulti, l’importante è che non contengano sostanze aggressive come parabeni, siliconi e fragranze sintetiche.

Il nutrimento necessario

Una delle principali esigenze dei capelli ricci di bambini e adulti è quella di essere nutriti e idratati, in modo da mantenersi sani, forti e ben definiti. Si possono quindi scegliere shampoo e balsami ricchi di oli e burri vegetali e di estratti naturali che abbiano questa funzione, senza perdere di vista la necessaria delicatezza. Si può inserire nella beauty routine per i capelli ricci dei nostri bimbi anche un prodotto leave-in, che si applica dopo aver applicato e sciacquato shampoo e balsamo: si tratta di una crema da mettere sui capelli bagnati e che non deve essere sciacquata; in questo modo continuerà a idratare i capelli a lungo mantenendo la definizione dei ricci.

La corretta asciugatura

Nel caso dei capelli ricci, nulla deve essere lasciato al caso. Proprio per questo tra i prodotti capelli bambina ci dovrebbe essere anche un telo in microfibra, che asciughi i capelli in maniera lenta e senza assorbire troppa acqua. In questo modo si potrà mantenere i ricci al loro meglio. Dopo questo passaggio si può procedere con l’asciugatura con phon, avendo cura di usare un diffusore e di procedere lentamente dal basso verso l’alto, impostando temperatura e velocità media. L’uso del diffusore distribuirà meglio l’aria calda, evitando l’effetto gonfio che potrebbe dare l’aspetto di un leoncino al vostro bimbo o alla vostra bimba.

Capelli bambina e bambino lisci o ricci quali prodotti usare

Foto di Gilmanshin da Pixabay

Quali prodotti usare per cute e lunghezze di capelli lisci e ricci

Tra i prodotti capelli bambina e bambino indispensabili c’è sicuramente lo shampoo, ma come scegliere quello giusto? Partiamo dall’analisi delle esigenze dei capelli dei bambini: non solo sono più delicati, ma in genere sono anche tendenzialmente più secchi perché – almeno fino ai 12 anni circa – il cuoio capelluto è più poroso e secerne meno sebo rispetto a quello di un adulto. Usare lo shampoo di noi adulti non è quindi una scelta corretta: meglio puntare su uno shampoo per bambini, che in genere ha una formula più “dolce”, è ipoallergenico e privo di principi attivi aggressivi. Tra le sostanze da evitare nei prodotti capelli bambina ci sono, ad esempio:

  • gli agenti schiumogeni, proprio quelli che producono la schiuma che tanto ci piace perché ci dà una sensazione di pulito. In realtà questa schiuma molto spesso rimuove anche i lipidi che compongono la barriera protettiva dei capelli, alterandone l’equilibrio. Tra i tensioattivi da evitare ci sono SLES e SLS, particolarmente aggressivi e irritanti;
  • i parabeni, che vengono frequentemente usati come conservanti;
  • i coloranti, che possono risultare irritanti sulla pelle;
  • l’alcool, una sostanza aggressiva e irritante, soprattutto per la cute dei bambini;
  • gli allergeni spesso contenuti nelle fragranze sintetiche.

Meglio invece non esagerare con i prodotti per lo styling, ma se i vostri bambini hanno il desiderio o l’esigenza di applicare un po’ di gel potrete accontentarli scegliendo un gel per bambini, controllando bene l’elenco degli ingredienti.

Alcuni prodotti su cui puntare

Siete in cerca di idee per lavare i capelli ai vostri bambini? Vediamo qualche prodotti interessante!

Shampoo Baby No Tears di Linea MammaBaby®

Questo shampoo antilacrima è pensato per detergere delicatamente i capelli e la cute dei nostri bimbi grazie a schiumogeni di origine vegetale. Le proteine idrolizzate di germogli di frumento rendono i capelli lucenti, morbidi e pettinabili, mentre gli estratti bio di camomilla e calendula hanno proprietà emollienti e lenitive.

Shampoo Baby No Tears di Linea Mamma Baby

Della linea fa parte anche il Balsamo Baby, arricchito con estratti bio di calendula e camomilla, oltre che con olio di jojoba rinforzante e burro di karitè ristrutturante ed emolliente. Il risultato? Capelli morbidi, corposi e pettinabili.

Balsamo Baby linea Mamma Baby

Shampoo Trattamento Post Pidocchi

I pidocchi, lo sappiamo bene, sono una seccatura per tutta la famiglia. Questo shampoo è formulato appositamente per essere usato dopo il trattamento schiuma antipediculosi: protegge il capello e diminuisce il rischio di nuove infestazioni. La sua formulazione è a base di tensioattivi specifici e oli naturali di melaleuca, lavanda, jojoba, sostanze che leniscono la pelle, alleviano il prurito e migliora l’aspetto dei capelli.

shampoo trattamento post pidocchi linea mammababy

Lush Angel Hair

Lush propone uno shampoo solido ultra delicato che vede tra i suoi ingredienti acqua di rose lenitiva, aquafaba protettiva, burro di cacao idratante e ylang ylang. Il panetto si passa delicatamente sui capelli oppure si sfrega fra le mani fino ad ottenere una morbida schiuma da usare per lavare i capelli.

Lush Angel Hair

Lavera Shampoo Family

Lavera propone per la sua linea Haircare formule naturali, a pH neutro, vegane, senza siliconi e microplastiche e completamente biodegradabili. Lo Shampoo Family vede tra i suoi ingredienti mela e avena bio. La sua azione è particolarmente delicata, tanto che questo shampoo può essere usato quotidianamente.

LAVERA SHampoo Family

Ringana Fresh Shampoo

Questo shampoo contiene prebiotici e postbiotici che supportano il microbioma del cuoio capelluto e favoriscono la formazione di un film naturale sui capelli, proteggendoli e rendendoli più lucidi e morbidi. Nella sua formula troviamo anche succo di aloe vera ad azione lenitiva ed estratto di rosmarino antiossidante.

Ringana Fresh Shampoo

Biofficina Toscana Shampoo Delicato

Questo shampoo ultradelicato contiene una bilanciata miscela di tensioattivi di origine vegetale. Deterge e ammorbidisce i capelli senza annodarli grazie all’azione dell’olio extravergine di oliva Toscano IGP bio e di estratti bio con proprietà lenitive e purificanti.

Biofficina Toscana Shampoo Delicato

In copertina foto di Pezibear da Pixabay

 
 

In breve

Spesso i genitori sono alle prese con i capelli di bambina e bambino: che siano lisci o ricci, bisogna studiare una routine di bellezza che li mantenga sani e belli e che al tempo stessi sia gradita ai nostri bimbi. Vediamo insieme le cure, i gesti e i prodotti giusti!

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Fratello e sorella (solo da parte di madre) possono avere figli sani?

22/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

I figli di consanguinei hanno un alto rischio di nascere con anomalie genetiche e disturbi del neurosviluppo. Questa è la principale ragione per la quale nelle società organizzate sono vietate le unioni tra parenti stretti.   »

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo ci vuole per cominciare un’altra gravidanza?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Se un primo concepimento è avvenuto in pochi mesi, ci sono altissime probabilità (addirittura il 100%!) di avviare una nuova gravidanza entro sei mesi dall'aborto spontaneo.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti