Cellulite: è un problema per otto donne su dieci

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 11/03/2015 Aggiornato il 11/03/2015

Quasi tutte le donne hanno la cellulite, un problema tipicamente femminile che colpisce soprattutto tra la gravidanza e la menopausa

Cellulite: è un problema per otto donne su dieci

La cellulite è un problema per otto donne su dieci. I numeri arrivano  dall’Aesthetic Medicine Practical International Congress e confermano come cuscinetti e pelle a buccia di arancia siano il problema estetico più diffuso e anche più temuto dal mondo femminile. La cellulite non conosce età, anche se la fascia maggiormente colpita è quella che va dalla gravidanza alla menopausa. Sono soprattutto le ragazze più giovani a rivolgersi agli esperti per combattere questo inestetismo che, se affrontato tempestivamente, può diventare a poco a poco meno evidente. Anche se il dato che otto donne su dieci lamentino la cellulite non è certo confortante, bisogna tener conto che le metodiche per intervenire contro cuscinetti e pelle a buccia di arancia sono sempre più efficaci e di sicuro successo.

Importante lo stile di vita

Camminare e fare movimento per mantenere attiva la circolazione è una delle buone abitudini da adottare per tenere sotto controllo la cellulite. Sempre, e a maggior ragione in momenti delicati come la gravidanza quando l’aumento di peso, le variazioni ormonali e la sedentarietà forzata possono aggravare l’inestetismo. Attenzione anche a mangiare in modo sano, equilibrato e senza eccessi: un aumento di peso determina anche un peggioramento della cellulite.

Sempre efficace la mesoterapia

Tra le diverse metodiche di medicina estetica cui si può ricorrere per combattere il problema c’è la mesoterapia, l’infiltrazione di sostanze drenanti, riducenti e stimolanti nell’area interessata. Pur essendo una tecnica di vecchia data, la sua validità sta nell’innovazione del cocktail iniettato che mescola sostanze antiossidanti, vitamine e minerali per contrastare il deposito di liquidi e grassi. Tra le otto donne su dieci che dicono di soffrire di cellulite ce ne sono, comunque, alcune che potrebbero presentare un problema di diverso tipo. Il lipoedema, per esempio, che appare come una forma di cellulite ma in realtà non lo è: si tratta di un disturbo cronico che provoca le cosiddette “gambe a colonna” e che colpisce sin da giovani. Ne è interessato il 7-8% delle donne senza sapere che la causa principale è una postura scorretta: basta correggerla con un plantare e con l’aiuto di uno specialista per vedere migliorare il problema.

 

 

lo sapevi che?

Oltre alla cellulite estetica – quella più diffusa – esiste anche una cellulite infettiva: in questo caso si tratta di un’infiammazione del tessuto connettivo, caratterizzata da una grave flogosi del derma e del tessuto sottocutaneo della pelle.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Menarca in bimba di 9 anni: crescerà ancora?

17/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non è così automatico che l'arrivo della prima mestruazione segni la fine della crescita in altezza.   »

Anticorpi: con che quantità si può rinviare la seconda o la terza dose?

17/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Fabrizio Pregliasco

A oggi non è ancora stato stabilito quale valore relativo agli anticorpi assicuri una copertura tale da consentire di rimandare (o, peggio, evitare) la vaccinazione.   »

Bimbo difficile, mamma esasperata

11/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Può essere davvero emotivamente insostenibile gestire un bambino che urla e piange ogni volta che ci si allontana. Ma la soluzione ci può essere.   »

Fai la tua domanda agli specialisti