Cellulite: ecco le cause che la peggiorano

Alberta Mascherpa A cura di Alberta Mascherpa Pubblicato il 11/08/2014 Aggiornato il 11/08/2014

Nemica odiata della maggior parte delle donne, la cellulite ha parecchie cause che la rendono più evidente

Cellulite: ecco le cause che la peggiorano

Inestetismo tra i più frequenti, la cellulite è una vera e propria malattia legata a fattori di tipo ereditario e a problemi a carico del sistema circolatorio. Molte sono anche le cause che, se non determinano in modo diretto il problema, possono favorire l’aggravarsi dei cuscinetti e della pelle a buccia di arancia.

Gli indumenti stretti

Comprimono a livello dell’inguine e delle cosce ostacolando ulteriormente la circolazione già compromessa dalla cellulite e favorendo il ristagno di liquidi e il conseguente gonfiore.

Stare troppo a lungo sedute o in piedi

Tenere la stessa posizione per molte ore è un’altra delle cause che può peggiorare la cellulite. Vietato soprattutto accavallare le gambe perché la circolazione rallenta. La buona abitudine: alzarsi almeno ogni ora per un paio di minuti e fare piccoli movimenti con le gambe quando si è in piedi per riattivare il circolo venoso e linfatico.

Fumare

La nicotina restringe i piccoli vasi e rappresenta un ulteriore fattore di ostacolo al corretto fluire del sangue e della linfa negli arti inferiori.

Fare esercizi sbagliati

Il movimento è fondamentale per mantenere attiva la circolazione. Ma deve essere ben calibrato: gli sforzi eccessi frenano la respirazione, ostacolano il flusso sanguigno e tolgono ossigeno ai tessuti cellulitici aggravando il problema.

Esporsi al sole diretto

Soprattutto se si soffre di capillari una prolungata esposizione al sole nelle ore più calde comporta una sofferenza a livello del microcircolo. Meglio scegliere di esporsi quando il sole non scotta, proteggendo la pelle con un solare adeguato e rinfrescando spesso le gambe.

Lo stress prolungato

È responsabile di una produzione eccessiva di cortisolo, l’ormone che favorisce l’accumulo di grasso a livello della parte inferiore del corpo, una delle cause che aggrava la cellulite. Senza contare che per lo stress si mangia di più e male, altro fattore che fa accumulare peso e mettere su cuscinetti.

L’alimentazione sregolata

Mangiare troppo e male fa ingrassare e impedisce il corretto apporto di nutrienti che aiutano a contrastare gli inestetismi cellulitici. Sulla tavola non devono mai mancare in particolare frutta e verdura che apportano le vitamine e i minerali preziosi per mantenere forti le pareti delle vene e dei capillari e tonico il tessuto.

Bere poco

Almeno un paio di litri di liquidi al giorno: acqua oligominerale naturale, ma anche tè verde e succhi non zuccherati di frutta, sono necessari per favorire l’eliminazione dei liquidi e delle scorie. Il loro ristagno è tra le cause dei gonfiori che spesso si associano alla cellulite.  

Portare sempre i tacchi alti

Il piede non appoggia correttamente e la pompa plantare non riesce a svolgere il suo compito di far risalire il sangue dal basso verso l’alto. 

In breve

ATTENZIONE AI FARMACI

Alcuni, in particolare gli antidolorifici e gli antinfiammatori, hanno come effetto collaterale quello di favorire la ritenzione dei liquidi e di peggiorare il problema del gonfiore e della pesantezza alle gambe. 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Coppia con bisnonni in comune: ci sono rischi per i figli?

22/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

Il grado di parentela dovuto a bisnonni in comune non aumenta la probabilità di concepire figli con malattie ereditarie. A meno che vi siano persone malate o disabili tra i consanguinei in comune,   »

Dopo 4 maschietti arriverà la bambina?

16/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

Non è assolutamente detto che dopo quattro figli maschi il quinto sarà una femminuccia perchè a ogni gravidanza si ripresentano le stesse probabilità di aver concepito un maschio o una bambina.   »

Placenta bassa in 16^ settimana: si può prendere l’aereo?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una sospetta inserzione bassa della placenta va confermata con l’ecografia transvaginale a partire dalla 20^ settimana, quindi circa un mese prima di questa data è prematuro diagnosticarla: proprio per questo un viaggio in aereo si può affrontare senza rischi.   »

Dopo tre cesarei si può partorire naturalmente?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Al travaglio di prova dopo un parto cesareo, noto con l'acronimo TOLAC dall'inglese trial of labour after cesarean, possono essere ammesse solo le mamme che abbiano già affrontato l'intervento solo una, massimo due volte.   »

Manovre effettuate durante l’ecografia: possono causare danno al feto?

04/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giovanni Battista Nardelli

Nessuna delle manovre manuali esterne effettuate dal medico per poter svolgere l'ecografia nel migliore dei modi può esporre il feto a rischi.   »

Bimbo di 4 anni con una tosse che non passa nonostante l’antibiotico

02/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

È un'eventualità frequente che i bambini della scuola materna passino più tempo a tossire che il contrario. Posto questo, l’antibiotico andrebbe usato quanto la tosse con catarro persiste per più di un mese senza tendenza alla remissione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti