Cellulite nelle donne: colpa anche del tipo di lavoro

Alberta Mascherpa A cura di Alberta Mascherpa Pubblicato il 05/07/2018 Aggiornato il 31/07/2018

Colpisce il 90% delle donne. La cellulite può dipendere anche da tipo di lavoro che si fa. Ecco perché

Cellulite nelle donne: colpa anche del tipo di lavoro

Argomenti trattati

Giovani o meno, impiegate e anche manager. La cellulite nelle donne è un problema per il 90% del sesso femminile indipendentemente dall’età, dal fisico e persino dal tipo di lavoro.

In ufficio

Impiegate, studentesse e lavoratrici di ogni tipo che stanno sulla sedia ore e ore? Normale avere problemi di ritenzione idrica agli arti inferiori, gonfiore alle caviglie e indolenzimenti dietro il ginocchio. E stare sulla punta della sedia per cercare di alleggerire le gambe non fa altro che ostacolare il flusso circolatorio e peggiorare la cellulite nelle donne. Meglio allora appoggiarsi bene alla sedia, allungare di tanto in tanto le gambe per qualche minuto e alzarsi facendo qualche passo, appena si può. Una buona abitudine è quella di tenere sulla scrivania una tazza di tè verde perché accelera il metabolismo e aumenta la combustione dei grassi.

A casa

Le casalinghe, invece, fanno uno dei lavori fisicamente più impegnativi, consumano molte calorie, ma rischiano ugualmente di vedere appesantita la linea a causa di pasti irregolari, sia per la fretta sia per la quantità. Tra i fattori che possono peggiorare la cellulite nelle donne c’è, infatti, un eccesso di zuccheri e di grassi ma anche di snack salati che favoriscono la ritenzione. Attenzione allora a fissare con rigore gli orari dei pasti e degli spuntini, senza concedersi sgarri, se non crudité e bicchieroni di acqua oppure di tè verde, naturalmente senza zucchero.

In negozio

E chi lavora stando in piedi per molte ore, come per esempio commesse e parrucchiere? Una posizione così tenuta a lungo peggiora la cellulite nelle donne perché causa difficoltà al micro-circolo. Buona regola è quella di cercare di muoversi il più possibile anche semplicemente salendo e scendendo dalla punta dei piedi. Attenzione anche a che cosa si indossa: i vestiti aderenti comprimono i vasi sanguigni e le scarpe strette ostacolano il ritorno venoso e linfatico già a rischio per via delle lunghe ore in piedi. Appena tornate a casa è bene infilarsi sotto la doccia e alternare getti caldi e freddi sulle gambe per stimolare la circolazione e bere un infuso di tarassaco, menta e cetriolo.

 

 

 
 
 

Da sapere!

La cellulite nelle donne non risparmia neanche le manager. Per loro il nemico da combattere è lo stress che sembra avere un impatto diretto sulla buccia d’arancia. Un continuo stato di tensione aumenta, infatti, il livello di cortisolo, ormone prodotto dalle ghiandole surrenali e conosciuto anche come l’ormone dello stress. Per combatterlo e contrastare così la cellulite nelle donne è utile l’integrazione con sostanze come il ginseng indiano e melatonina, ma anche semplicemente mangiando mandorle, ricche di magnesio.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

La mia gravidanza si è interrotta subito: quando riprovarci?

16/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

Si può cercare un bimbo immediatamente dopo un aborto spontaneo, avvenuto nelle primissime settimane di gravidanza.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Dolicocefalia in bimbo di tre mesi: quali conseguenze?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Questo tipo di malformazione cranica comporta un problema quasi esclusivamente di natura estetica.   »

Fai la tua domanda agli specialisti