Che differenza c’è tra fondotinta e BB cream? Scegli la base perfetta che fa per te

Alberta Mascherpa A cura di Alberta Mascherpa Pubblicato il 24/02/2022 Aggiornato il 24/02/2022

Il segreto di un incarnato perfetto è una base preparata con cura. Ecco perché è importante conoscere la differenza tra fondotinta e BB cream in modo da scegliere la soluzione più appropriata al proprio viso

Che differenza c’è tra fondotinta e BB cream? Scegli la base perfetta che fa per te

Per un trucco impeccabile e un viso luminoso serve preparare con attenzione la base. Lo sanno bene i makeup artist che suggeriscono di dedicare tempo e attenzione a questa prima fase del trucco. Innanzitutto, è importante conoscere la differenza tra fondotinta e BB cream.

Fontotinta o BB cream?

Cosa usare per la base è una questione di scelte personali. Si può usare il fondotinta innanzitutto che non è però l’unica scelta. Per un make up naturale, come suggeriscono oggi le tendenze, si può preparare la base con le cosiddette creme all-in-one. Si tratta di formule ibride, a metà tra trucco e trattamento, che uniformano e perfezionano prendendosi cura della pelle. Ecco i consigli su cosa scegliere della dottoressa Alessandra Vasselli, cosmetologa Aideco, Associazione italiana dermatologia e cosmetologia.

Cosa accomuna questi prodotti all-in-one?

«La semplicità e la velocità di utilizzo che viene incontro all’esigenza fondamentale di idratare e proteggere la pelle e al tempo stesso di coprire e correggere lievi inestetismi» spiega l’esperta. «Le BB cream (da Blemish – imperfezione e Balm o forse “Blemish Base” o “Beauty Balm”) offrono una minor copertura rispetto al fondotinta, ma in compenso sono ricche di ingredienti idratanti e protettivi che fanno da scudo contro le radiazioni solari e lo smog cittadino».

Che differenza c’è tra una BB cream e CC cream?

Le prime sono adatte per le pelli giovani o comunque per coloro che desiderano avere un incarnato luminoso, fresco e omogeneo con naturalezza: leggere, non del tutto coprenti riescono comunque a uniformare e per questo sono apprezzate anche dagli uomini. Le CC, il cui acronimo sta per “Color Control Cream” o “Color Correcting Cream”, sono perfette come base per donne molto esigenti. «Il loro obiettivo è quello di lavorare sul colore: uniformano il colorito e correggono maggiormente le imperfezioni, soprattutto quelle legate ad alterazioni della pigmentazione cutanea» commenta Vasselli. «Sono ideali quindi per le pelli più in là con gli anni, poco omogenee, grigiastre e spente, segnali tipici di un iniziale foto-invecchiamento».

A cosa serve la DD cream?

«Le “Dynamic do-all Cream” o “Daily-Defence Cream” servono a proteggere la cute dall’invecchiamento, sia crono sia foto-indotto e per contrastare come una vera e propria formula anti-age i segni del tempo sul viso» commenta Vasselli. Perfette per le pelli mature, preparano la base levigando e uniformando, in leggerezza senza appesantire i tratti. «Continuando nelle lettere dell’alfabeto avremo a disposizione tra poco per la base le EE Cream, le Excellent Eco-sustainable cream, formule perfezionanti pronte a rispettare la pelle e insieme l’ambiente» spiega la cosmetologa. «In attesa che arrivino è sempre fondamentale ricordare che il benessere della pelle passa attraverso un corretto regime cosmetologico che parte dalla detersione accurata, mattina e sera, per arrivare all’idratazione e alla protezione, gesti chiave che assicurano equilibrio e insieme bellezza».

 

 

 
 
 

In sintesi

Come si sceglie il colore del fondotinta?

Il colore del fondotinta deve essere il più simile possibile a quello del proprio incarnato, quindi né troppo chiaro né troppo scuro. Infatti, non deve modificarne il colore, ma solo coprire le eventuali imperfezioni e uniformare l’incarnato.

Cosa si mette sopra la BB cream?

Un viso giovane non ha normalmente bisogno di altro. In ogni caso, può essere utile (anche dopo una nottata insonne, applicare il correttore nella zona delle occhiaie o per coprire qualche leggere imperfezione.

 

Fonti / Bibliografia

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Pap test in gravidanza: conviene farlo?

28/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Posto che è il ginecologo curante a dover decidere l'intervallo di tempo tra un pap test e l'altro, in base al risultato ottenuto l'ultima volta che è stato effettuato, in generale non occorre farlo in gravidanza, se sono passati meno di tre anni dall'ultimo.   »

Tampone positivo allo streptococco durante la gravidanza

23/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono delle indicazioni da seguire quando si risulta positive allo streptococco in prossimità del parto, prima tra tutte recarsi con urgenza in Pronto soccorso fin dalla prima comparsa delle contrazioni.   »

Tosse dei bambini: l’antibiotico serve o no?

14/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

La tosse secca, anche se più disturbante, non deve preoccupare e non richiede inevitabilmente l'antibiotico, che invece va somministrato quando la tosse è “grassa”, con tanto catarro, e si protrae per oltre quattro settimane senza alcun accenno di miglioramento.  »

Fai la tua domanda agli specialisti