Dalle mandorle un aiuto prezioso contro le rughe

Alberta Mascherpa A cura di Alberta Mascherpa Pubblicato il 24/05/2021 Aggiornato il 24/05/2021

Uno studio lo ha provato: le mandorle aiutano a contrastare le rughe e la perdita di uniformità del colorito. Ecco perché mangiarle fa ringiovanire il viso

Dalle mandorle un aiuto prezioso contro le rughe

Per un viso più giovane servono sicuramente creme, sieri e altri trattamenti beauty. Ma attenzione che anche l’alimentazione gioca un ruolo chiave nel contrastare con efficacia il processo di invecchiamento della cute e la formazione delle rughe. I cibi che si possono scegliere sono tanti e diversi, alcuni da considerare veri e propri beauty food che agiscono dall’interno apportando nutrienti preziosi per la salute, l’equilibrio e la giovinezza della cute. Una nuova ricerca  ne ha aggiunto un altro alla già lunga lista dei cibi virtuosi: si tratta delle mandorle, ben note per la loro ricchezza in acidi grassi essenziali, preziosi per la compattezza e il tono cutaneo.

Una manciata tutti i giorni

Lo studio condotto dai ricercatori dell’Università della California a Davis ha evidenziato che mangiare quotidianamente mandorle, al posto di altri snack che hanno un eguale contenuto calorico, comporta un miglioramento significativo delle rughe che diventano meno evidenti e del colorito che ritrova luce e uniformità. E questo succede in modo particolare nelle donne in post menopausa.
Lo studio, finanziato dall’Almond Board of California, conferma e amplia i risultati di uno studio del 2019. Nella nuova ricerca durata sei mesi, 49 donne sane in post menopausa con pelle di tipo 1 o 2 secondo la classificazione di Fitzpatrick sul fototipo, caratterizzate cioè da una maggiore tendenza a scottarsi a causa dell’esposizione al sole, sono state divise in due gruppi.

Come è stata svolta la ricerca

Nel gruppo di intervento le donne mangiavano mandorle come spuntino, per il 20% del loro apporto calorico giornaliero totale, assumendo circa 340 calorie al giorno in media, apportate da 60g di mandorle. Il gruppo di controllo mangiava invece uno spuntino di pari calorie che allo stesso modo rappresentava il 20% delle calorie giornaliere: una barretta di fichi, una barretta di cereali o salatini. A parte questi snack, le partecipanti allo studio hanno seguito la loro normale dieta e non hanno mangiato altra frutta a guscio o prodotti che ne contenessero. Le valutazioni della pelle sono state effettuate all’inizio dello studio e di nuovo a 8, 16 e 24 settimane.

Primi risultati già dopo 16 settimane

In ogni fase di esame le rughe del viso e l’intensità della pigmentazione del viso sono state valutate, utilizzando particolari tecniche in uso in dermatologia e cosmetologia. Sono state valutate anche l’idratazione della pelle, la perdita di acqua transepidermica e la presenza di sebo. I ricercatori hanno potuto così riscontrare una riduzione statisticamente significativa della gravità delle rughe nel gruppo che consumava mandorle: a 16 settimane una riduzione del 15% e a 24 settimane una riduzione del 16%. In più è stata rilevata anche una diminuzione significativa dell’irregolarità del colorito nelle donne che assumevano mandorle. Nessuno dei gruppi ha registrato un aumento del peso.

 

 

 
 
 

Il parere dell’esperto

«È possibile affermare che il consumo quotidiano di mandorle può essere una soluzione efficace per migliorare l’aspetto delle rughe del viso e il colorito della pelle tra le donne in post menopausa con fototipo chiaro»  ha dichiarato il dottor Raja Sivamani, dermatologo e ricercatore principale dello studio    

 

Fonti / Bibliografia

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tic in una bimba di tre anni e mezzo

17/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dott. Leonardo Zoccante

In presenza di tic che compaiono all'improvviso è buona regola prima di tutto effettuare alcuni specifici esami del sangue e un tampone faringeo per la ricerca dello streptococco.  »

Bimba di 18 mesi che non vuole più il latte

16/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

A svezzamento completato, il latte non è più indispensabile: come ottima alternativa c'è lo yogurt.   »

Una gravidanza dopo aver smesso l'”anello”: quanto ci vuole?

13/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisabetta Canitano

La possibilità di rimanere incinta dopo aver smesso la contraccezione ormonale varia da donna a donna: generalizzare non si può.  »

Fai la tua domanda agli specialisti