Doppio mento: per eliminarlo basterà un’iniezione

Alberta Mascherpa A cura di Alberta Mascherpa Pubblicato il 06/05/2015 Aggiornato il 06/05/2015

Odiato dalle donne (e non solo) perché toglie l’armonia del volto. La nuova soluzione per eliminare il doppio mento è una semplice iniezione

Doppio mento: per eliminarlo basterà un’iniezione

È una soluzione che sembra così banale da non essere vera. Invece, è attesa fra pochi giorni l’approvazione da parte della Food and Drug Administration americana di un farmaco che mediante una semplice iniezione permetterà di eliminare in maniera definitiva il doppio mento, problema sentito da donne e uomini.

Scioglie i piccoli depositi di grasso

Il nome del nuovo farmaco è ATX 101 e si tratta di una molecola in grado di sciogliere piccoli depositi adiposi senza interventi chirurgici, permettendo così di eliminare con un’iniezione cuscinetti localizzati come il doppio mento, resistenti a dieta e ginnastica.

Un problema sentito

Secondo un sondaggio dell’American Society for Dermatologic Surgery, la Società Americana di chirurgia dermatologica, il 68% degli intervistati ritiene che il deposito di grasso sotto il mento sia da considerare un inestetismo che compromette in maniera seria la propria autostima e mette a disagio con gli altri. Oltre a creare veri e propri problemi di ordine fisico.

Non solo disturbo estetico

L’età, la predisposizione genetica e un rapido aumento di peso possono favorire l’accumulo di grasso sotto la mandibola, il mento e la zona del collo creando un disagio estetico ma anche una difficoltà di respirazione quando si sta sdraiati soprattutto durante il sonno. Fino ad oggi la correzione del doppio mento era affidata alla chirurgia estetica che mediante la miniliposuzione interveniva aspirando il grasso.

Intervento non chirurgico

Le speranze di un intervento non chirurgico sono riposte nella nuova molecola che due studi sperimentali hanno dimostrato essere efficace contro il grasso. Il farmaco utilizza un composto naturale chiamato acido desossicolico capace di rompere le cellule di grasso che vengono poi eliminate dal sistema linfatico. Questo determina un rimodellamento completo della parte perché l’Atx 101, oltre ad eliminare l’adipe, aumenta la produzione di collagene aiutando a ricompattare la cute attorno a mento e mascella con un effetto lifting che migliora l’aspetto di tutto il viso.

Effetti duraturi

L’iniezione che permette di eliminare il doppio mento viene fatta con un ago sottilissimo; non provoca quindi dolore, non richiede anestesia e non lascia segni visibili. Secondo 19 studi clinici condotti su 2600 pazienti servono dalle quattro alle sei sedute a distanza di un mese una dall’altra per eliminare in modo definitivo il grasso con risultati visibili già dopo un mese che si consolidano dopo sei. Il 90% dei partecipanti allo studio ha mantenuto i risultati anche dopo due anni. La nuova molecola non ha particolari controindicazioni se non il divieto di utilizzo in gravidanza e allattamento.

 

 
 
 

In breve

 

UN AIUTO ANCHE DALLE CREME

In attesa che la nuova iniezione che permette di eliminare il doppio mento arrivi in Italia, si può tenere sotto controllo il problema, oltre che rivolgendosi al chirurgo, anche facendo attenzione alla postura del collo e utilizzando con regolarità creme a base di sostanze come la caffeina, le alghe e il guaranà che hanno un’azione lipolitica, cioè sciolgono i grassi.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba che dopo l’addio al pannolino si rifiuta di fare la cacca: che fare?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Un piccolo rituale da osservare all'occorrenza, qualche accorgimento per rendere il momento confortevole, uniti a tanta pazienza e a un atteggiamento sereno a poco a poco riescono a indurre il bambino a utilizzare il vasino e, più avanti, la tazza del wc.  »

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo ci vuole per cominciare un’altra gravidanza?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Se un primo concepimento è avvenuto in pochi mesi, ci sono altissime probabilità (addirittura il 100%!) di avviare una nuova gravidanza entro sei mesi dall'aborto spontaneo.   »

Non mangiare frutta e verdura durante la gravidanza può essere pericoloso?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se si teme una carenza di vitamina C perché con l'inizio della gravidanza è nata un'avversione verso la frutta e la verdura, si può correre ai ripari assumendo quotidianamente, per esempio, spremute di agrumi o kiwi, che ne sono ricchissimi.   »

Gambe sollevate in gravidanza: possono aver danneggiato il bambino?

08/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Durante la gravidanza, quando preoccupazioni che oggettivamente non hanno ragione di sussistere non danno tregua, mantenendo la futura mamma in uno stato ansioso costante, può senz'altro essere opportuno ricorrere all'aiuto di uno psicoterapeuta. Le continue paure ingiustificate possono, infatti, essere...  »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti