Lato B da sogno? Facile con il tuo grasso

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 07/06/2017 Aggiornato il 07/06/2017

Oggi è sempre più facile conquistare un lato B in perfetta forma, basta rimodellarlo grazie a un intervento soft

Lato B da sogno? Facile con il tuo grasso

Torna l’estate e tornano i sondaggi che come ogni anno riconfermano che gli italiani non si sentono pronti alla tanto temuta prova costume. L’ultimo in ordine di tempo promosso da Eurodap, l’Associazione Europea disturbi da attacchi di panico, condotto su 500 persone tra i 18 e i 60 anni ha provato che ben il 45% degli intervistati guardandosi allo specchio si sentono a disagio e valutano persino l’idea di rinunciare al mare pur di non scoprirsi.

Focus sul lato B

Uno dei problemi è rappresentato dai glutei, vuoti oppure cadenti: sempre in primo piano ora che viene l’estate, un lato B perfetto occupa uno dei primi posti nella classifica dei desideri delle donne. È qui che si stanno concentrando per altro le richieste rivolte ai chirurghi plastici: secondo le statistiche dell’Asaps, l’American Society for Aesthetic Plastic Surgery, il rimodellamento dei glutei è infatti un intervento che sta crescendo al ritmo del 20% ogni anno.

Glutei rimodellati

Questa crescita è giustificata anche dal fatto che le metodiche per rimodellare il lato B si stanno sempre più affinando. Passati ormai i tempi in cui si utilizzavano le protesi con un intervento piuttosto complesso e dai risultati non sempre ottimali (il banale gesto di sedersi comporta infatti una pressione particolare che rende più complesso ogni tipo di operazione), oggi i volumi e l’armonia si ricostituiscono soprattutto con l’utilizzo del grasso autologo, con una metodica, quella del lipofilling, che presenta notevoli vantaggi.

Lipofilling, tanti benefici

Innanzitutto le cellule ottenute dal tessuto adiposo vanno a generare altre cellule avviando così un processo di rigenerazione che aiuta a rimodellare attivamente la parte. L’intervento peraltro non richiede né anestesia totale, né giorni di degenza senza dimenticare che non presenta controindicazioni e questo rappresenta un notevole punto di forza dal momento che la chirurgia e la medicina estetica si indirizzano sempre più verso metodiche soft, sicure e possibili per tutti.

Come si esegue

La tecnica del lipofilling che permette di rimodellare e risollevare il lato B prevede dapprima il prelievo del grasso nelle zone dove è in eccesso attraverso l’utilizzo di cannule molto sottili. Il grasso viene poi trattato con un processo di centrifuga per eliminare le cellule morte e i liquidi in eccesso e la parte rimanente viene riposizionata attraverso piccole siringhe nei punti indicati.

 

 
 
 

Da sapere

 

ALMENO UN MESE PER I RISULTATI

A seconda della costituzione, della tonicità muscolare e dell’elasticità cutanea della paziente, i risultati dell’intervento si cominciano ad apprezzare circa dopo un mese. Il risultato definitivo è valutabile però solo dopo quattro, sei mesi cioè quando i tessuti si stabilizzano in maniera definitiva.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Fai la tua domanda agli specialisti