Liposuzione: interventi in aumento per entrare nei pants

Alberta Mascherpa A cura di Alberta Mascherpa Pubblicato il 31/12/2019 Aggiornato il 31/12/2019

Crescono le richieste di liposuzione anche per il desiderio di indossare capi attillati, in palestra e nella vita di tutti i giorni

Liposuzione: interventi in aumento per entrare nei pants

Abiti comodi e larghi addio. Sembra tramontata l’Athleisure, termine coniato negli Usa per indicare la tendenza, tipicamente femminile, di indossare nella vita di tutti i giorni abiti larghi e comodi destinati alla palestra. Ora tornano di moda i leggins e con essi la tendenza a rimodellare la figura  con la liposuzione.

L’intervento batte palestra e diete

come confermano i dati della British Association of Aesthetic Plastic Surgeon, molte donne oggi cercano di arrivare all’obiettivo di indossare capi stretti ricorrendo alla liposuzione piuttosto che fare fatica, in palestra e a tavola. Sempre secondo i numeri a disposizione dell’associazione britannica dei chirurghi estetici, le richieste di liposuzione sono aumentate nel Regno Unito del 12% passando da 2039 nel 2017 a 2286 nel 2018. E per il 2019 si attende una crescita ancora più netta. Dati che risultano ancora più significativi se vengono messi a confronto con il numero complessivo di interventi di chirurgia plastica, poco più di 28 mila, che nel 2018 sono cresciuti solo dello 0,1% rispetto al 2017.

Al primo posto resta il seno

Sempre stando alle statistiche inglesi il numero di interventi di liposuzione ha subito una vera e propria impennata se si prendono in considerazione gli anni tra il 2014 e il 2018 che hanno visto un aumento del 31%. Anche negli Stati Uniti con 289.261 procedure annuali, la liposuzione si posiziona al secondo posto dopo la mastoplastica additiva nella classifica degli interventi più richiesti.

La situazione in Italia

I dati a disposizione confermano nel nostro Paese l’andamento mondiale. Secondo la SIES, la Società Italiana di Medicina e Chirurgia Estetica,  gli interventi di liposuzione in Italia sono stati nel 2018 ben 55mila con un incremento del 25% rispetto al 2017 per un totale di 300 milioni di euro spesi per rimodellare la figura nei punti critici.

Il consiglio dell’esperto

Il consiglio del professor Carlo Gasperoni, docente al master di chirurgia estetica della faccia all’Università Tor Vergata di Roma è quello di ricorrere tranquillamente alla liposuzione ma di farlo, contrariamente a quanto si pensa, prima di dimagrire. Con la liposuzione si eliminando infatti gli accumuli più evidenti permettendo alla pelle di assestarsi in modo migliore soprattutto in alcune zone come l’addome dove dopo un dimagrimento si possono avere cedimenti visibili.

 

 

Da sapere!

Una volta rimodellato il profilo con l’uso delle cannule aspiranti è più facile che il corpo, seguendo un’alimentazione leggera e uno stile di vita sano, perda peso senza perdere definizione. Così indossare abiti attillati diventa più facile, e non solo in palestra ma anche nella vita di tutti i giorni.

 

Fonti / Bibliografia

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Lieve perdita di sangue a inizio gravidanza

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La gravidanza è un processo in divenire: almeno nelle prime settimane non si dovrebbero trarre conclusioni su come si sta evolvendo, semplicemente in base a una piccola perdita di sangue.   »

Streptococco: dubbi e chiarimenti

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Aldo Messina

Le infezioni da streptococco fanno ancora oggi molta paura, per via delle conseguenze (non automatiche!) che potrebbero determinare. In realtà, oggi questo batterio non fa più (tanta) paura.  »

Sovrappeso: è di ostacolo alla fertilità? Assolutamente sì

29/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Molti chili di troppo interferiscono sull'attività delle ovaie, a volte al punto da causare la formazione di ovociti difettosi, che non possono essere fecondati.   »

Fai la tua domanda agli specialisti