Lo stretching del viso contro le rughe

Alberta Mascherpa A cura di Alberta Mascherpa Pubblicato il 18/06/2018 Aggiornato il 01/08/2018

Per ringiovanire, più che la ginnastica serve lo stretching del viso, che si può anche fare a casa da sole

Lo stretching del viso contro le rughe

La ginnastica al viso? Valida, ma ormai sembra essere superata dallo stretching del viso. Basta imparare la tecnica e subito il viso può apparire più disteso e tonico.

Stirare e dare “pizzicotti”

Secondo Ernesto Di Pietro, osteopata e docente di biomeccanica della colonna vertebrale alla facoltà di scienze mediche dell’università di Lugano, le smorfie servono poco contro le rughe e paradossalmente potrebbero essere persino controproducenti. Una muscolatura trofica infatti rischia di accentuare i solchi invece di distenderli. Molto meglio lo stretching del viso fatto con le dita, stirando e pizzicottando pelle, muscoli e perfino il nervo vago secondo movimenti messi punto sulla base di principi di biomeccanica muscolare.

Distendere i muscoli

Al congresso della società di dermatologia Isplad è stato presentato di recente il primo massaggio facciale dermosinergico che si basa sul principio che i muscoli del viso più che allenati e gonfiati vanno distesi. I solchi più profondi infatti si formano laddove i piccoli fasci muscolari si incrociano, contraendosi di continuo, in particolare in corrispondenza dell’area fra le sopracciglia, intorno agli occhi e sotto i solchi naso-genieni.

4 mosse per rilassare il nervo vago

Anche il nervo vago, che corre dal cranio fino allo stomaco, è interessato nel contrarre i muscoli del viso. Stimolando passivamente alcune zone della testa e del corpo con veri e propri esercizi di stretching si distendono i muscoli e la pelle del viso. Ecco i passaggi riassunti dal dermatologo Antonino Di Pietro:

1.  Per rilassare il nervo vago si comincia dalla nuca: premere le aree laterali del collo con i polpastrelli effettuando dei movimenti rotatori. Massaggiare contando fino a 10 e ripetere per 3 volte.

2. Proseguire massaggiando con una mano aperta l’addome con movimenti ampi, regolari, rotatori e in senso orario per l’intera area circoscritta dalle costole fino al pube.

3.  Mettere le mani incrociate dietro la nuca ed eseguire una torsione del busto, mantenendo il bacino fermo. Effettuare delle rotazioni complete da un lato e dall’altro per allungare i muscoli trapezio. Ripetere per 3 volte consecutive.

4. Con i polpastrelli effettuare un massaggio solleticando tutto il cuoio capelluto contando fino a 10. Ripetere per 3 volte.

E poi sul viso…

Per lo stretching del viso procedere nel seguente modo: applicare il proprio siero idratante con la punta delle dita effettuando uno stiramento energico della pelle. Effettuare successivamente delle pinzature del tessuto cutaneo in corrispondenza delle guance, dei solchi naso-genieni e dei denti canini. Proseguire effettuando delle lievi pressioni col polpastrello del pollice all’interno dell’arco oculare, sotto l’arcata sopraccigliare superiore, nella zona verso l’angolo interno degli occhi. Infine picchiettare tutta la pelle del viso con le dita.

 

 

Da sapere

IN CENTRI SPECIALIZZATI

Per risultati ancora più marcati, il massaggio facciale dermosinergico deve essere fatto in un centro estetico specializzato.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Educazione di una piccina: quali istruzioni vanno seguite?

27/05/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

I bambini non sono robot: non ci si può aspettare che basti impartire una semplice dritta per ottenere i comportamenti desiderati.   »

Talco al cambio del pannolino? Meglio di no!

25/05/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Il talco è un prodotto che non è opportuno usare per la cura dei bambini perché può causare vari problemi.   »

Fertilità della donna dopo i 40 anni: cosa la influenza?

19/05/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

L'età anagrafica condiziona fortemente la possibilità di concepire. Ma non solo: altri fattori entrano in gioco e tra questi c'è il peso corporeo.  »

Fai la tua domanda agli specialisti