Macchie solari e rughe, così si eliminano i segni dell’estate

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 05/11/2015 Aggiornato il 05/11/2015

Macchie solari e rughe possono essere i postumi di un’eccessiva esposizione solare. Ora è il momento di intervenire, anche con le ultime tecniche di medicina estetica

Macchie solari e rughe, così si eliminano i segni dell’estate

Anche se l’estate è ormai lontana, i sui brutti ricordi continuano a dar fastidio agli italiani. Preoccupano soprattutto rughe e macchie che l’esposizione al sole del periodo estivo, soprattutto se prolungata e non protetta, può aver lasciato.  Ma questo è il momento giusto per intervenire.

Voglia di sentirsi più giovani

In questo periodo oltre un italiano su tre (34%) vuole sentirsi più giovane. È quanto emerge da uno studio realizzato da Quanta System Observatory su circa 1.600 italiani tra i 18 e i 65 anni. Le ragioni di questo desiderio sono diverse. L’obiettivo è sembrare belli (86%), affascinanti (82%) e più attraenti (78%); il 56% vuole ringiovanire per sentirsi più sicuro di sé nel rapporto con gli altri, per aumentare l’autostima (49%) o per lasciarsi alle spalle vecchie ossessioni sul proprio aspetto, fonti di ansia e stress (44%).

Il laser è il prediletto

Se rughe e macchie preoccupano gli italiani, tra coloro che decidono di intervenire per eliminarle uno su tre decide di puntare su trattamenti laser di ultima generazione (51%), mentre i tradizionali trattamenti tramite iniezione e il lifting hanno meno successo e vengono scelti rispettivamente dal 34 e dal 15% degli intervistati.

Quello combinato

La medicina estetica è comunque pronta ad offrire una gamma completa di trattamenti contro le rughe e le macchie solari. L’ultima novità è il ‘Two Light Resurfacing’, il trattamento laser made in Italy che permette di correggere gli effetti dell’invecchiamento da photoaging causati, oltre che dall’inevitabile passare del tempo, anche dalle aggressioni esterne, in particolare dal sole. Il dispositivo rilascia due raggi laser frazionali su un’area localizzata della pelle; questi riscaldano e rimuovono i tessuti istantaneamente, senza intaccare quelli sani circostanti grazie all’estrema precisione del laser. Si eliminano così le macchie superficiali.

Riduce anche le rughe

I laser combinati riescono a penetrare a una profondità ideale nel derma in modo da provocare un effetto di contrazione della pelle che fa diminuire le rughe. La tecnica Two Light Resurfacing è perfetta per le pelli spente e per quelle più resistenti che hanno bisogno di uno stimolo forte e combinato per ritrovare un aspetto più fresco e vitale.

 

 

 
 
 

da sapere

RECUPERO RAPIDO

La procedura del Two Light Resurfacing garantisce per altro tempi di recupero più brevi rispetto alle terapie tradizionali con la comparsa di lividi ridotti e sanguinamento limitato. Generalmente l’area interessata guarisce in un breve periodo che va da tre a dieci giorni; i benefici sono progressivi e l’effetto si vede nei mesi successivi.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dubbi sul risultato dell’isterosalpingografia

28/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Quello che conta più di tutto è che l'isterosalpingografia appuri la pervietà delle tube.   »

La mia gravidanza si è interrotta subito: quando riprovarci?

16/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

Si può cercare un bimbo immediatamente dopo un aborto spontaneo, avvenuto nelle primissime settimane di gravidanza.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Fai la tua domanda agli specialisti