Medicina estetica, aumenta la voglia di farsi belle. Ecco i ritocchi più richiesti

Alberta Mascherpa A cura di Alberta Mascherpa Pubblicato il 02/03/2021 Aggiornato il 02/03/2021

Dai filler per la mandibola ai foxy eyes per uno sguardo più intenso. Queste le soluzioni della medicina estetica più in voga del momento

Medicina estetica, aumenta la voglia di farsi belle. Ecco i ritocchi più richiesti

Il 2020 non è stato un anno facile e il 2021 non è certo iniziato sotto una buona stella. Eppure, può sembrare strano, chirurgia e medicina estetica non hanno subito un tracollo nel periodo della pandemia. I numeri hanno tenuto e si potrebbe dire persino che, complici le videocall pronte a mettere in luce anche il più piccolo difetto, è cresciuto l’interesse verso il ritocco.

Il Covid non ha messo in quarantena la bellezza

“Costantemente davanti al video, e con più tempo a disposizione per via delle restrizioni, donne e uomini hanno avuto tempo di focalizzarsi su piccoli difetti e problemi e hanno pensato di risolverli proprio rivolgendosi alla medicina estetica” spiega il dottor Davide Lazzeri, specialista in Chirurgia Estetica a Roma, docente universitario a contratto e autore del libro “Chirurgia e Medicina Estetica dalla A alla Z”.

Quali sono allora le novità più significative in tema? “Tutti i ritocchi che fanno tendenza ormai da tempo vanno nella direzione del naturale: le proposte della medicina estetica che conquistano devono essere performanti ma sempre meno invasive e migliorare l’aspetto senza però stravolgerlo” continua l’esperto.

Il naso

E’ il caso del rinofiller. “Per rimodellare il naso si possono usare piccole iniezioni mirate di acido ialuronico che permettono di riempiere le aree irregolari, eliminando e correggendo la gobba, modificando l’angolo del naso rispetto alla fronte, rimodellando la punta così da addolcire il profilo” spiega l’esperto. Attenzione però che il successo della tecnica dipende dalla professionalità dello specialista che deve saper scegliere i dosaggi e le aree di impianto per personalizzare al massimo il risultato e renderlo il più possibile naturale.

Il mento

Le correzioni soft dei filler arrivano oggi in una zona dimenticata come la mandibola che nei volti eccessivamente tondi manca, togliendo così la separazione tra volto e mento. “Si interviene con iniezioni di acido ialuronico all’angolo mandibolare e al mento per dare una ridefinizione alla parte inferiore del volto rendendolo più armonico” sottolinea il dottor Lazzeri.

Gli occhi

Un occhio allungato rende lo sguardo più seducente “Il foxy eye è il nuovo trend in medicina estetica e per ottenerlo si usano fili estetici, composti di materiale biocompatibile, che vengono inseriti per ottenere un effetto lifting immediato che rende l’occhio più allungato” spiega l’esperto. Insieme si possono fare infiltrazioni di botulino che servono alle meno giovani per sollevare la coda del sopracciglio e dare apertura allo sguardo.

 

 
 
 

Da sapere!

Il botulino si può anche usare in chiave preventiva. “Con un preciso dosaggio, si inietta anche su un volto giovane per rallentare la comparsa delle rughe” spiega l’esperto. Resta in voga anche un’altra applicazione della tossina botulinica, il microbotox. “Con microinfiltrazioni a una diluizione maggiore eseguite nella parte inferiore del volto, nel collo, sul décolleté e sulle mani si liftano e si ricompattano i tessuti distendendo la pelle e regalando un aspetto più luminoso” conclude Lazzari.

 

Fonti / Bibliografia

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Fimosi dei maschietti: agire con cautela e cognizione di causa è d’obbligo!

04/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

Paradossalmente può essere la manovra che a volte si esegue per favorire lo scorrimento del prepuzio sopra il glande a ostacolare la risoluzione spontanea della fimosi, quindi a peggiorarla.  »

Menarca a 10 anni: è preoccupante?

03/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La prima mestruazione a 10 anni non è un fenomeno significativo dal punto di vista medico, mentre lo è il sovrappeso che probabilmente ne ha favorito la comparsa.   »

In ansia per quello che non mangerà alla scuola materna

31/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

All'asilo i bambini tendono ad accettare di buon grado pietanze che a casa respingono, per imitare i coetanei. L'ingresso in comunità sotto il profilo dell'alimentazione è spesso provvidenziale.   »

Fai la tua domanda agli specialisti