Pelle secca dopo il parto? Curala così

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 26/07/2013 Aggiornato il 26/07/2013

Oli e creme ricche restituiscono equilibrio e morbidezza alla pelle secca dopo il parto

Pelle secca dopo il parto? Curala così

Durante la gravidanza la pelle migliora. La nuova situazione ormonale e circolatoria riporta, infatti, alla normalità la pelle grassa e aiuta a tenere sotto controllo l’acne. Spesso, però, la cute diventa più sensibile costringendo a cambiare i consueti prodotti di trattamento e si inaridisce fino al punto di squamarsi e dare prurito. La condizione di pelle secca continua a volte anche dopo il parto. Ecco perché è importante scegliere per la cura quotidiana prodotti dalla spiccata azione nutriente.

Un aiuto dai prodotti naturali

Una valida scelta per la pelle secca dopo il parto sono, per esempio, gli oli naturali di germe di grano e di mandorle dolci che si possono trovare, puri e spremuti a freddo, in erboristeria e in farmacia: sono ricchi di acidi grassi essenziali che provvedono a ripristinare il giusto livello di lipidi nella pelle e a rinforzare la barriera protettiva cutanea per contrastare con efficacia la disidratazione e la desquamazione.

Anche per le smagliature

Preziosi per ammorbidire la pelle secca e anche per mantenerla elastica, prevenendo le smagliature, gli oli si possono applicare dopo il bagno o la doccia sul corpo ancora umido in modo che vengano assorbiti meglio e più in fretta. Se la pelle secca si squama in alcuni punti si possono utilizzare gli oli per impacchi emollienti: si applicano prima della doccia perché comincino a penetrare con il calore; poi si mettono anche dopo, in dose generosa, lasciando che l’epidermide li assorba e tamponando l’eccesso con una velina.

In breve

DA PROVARE ANCHE QUESTI PRODOTTI

Una valida alternativa agli oli sono le creme e i burri corposi e ricchi di principi attivi dall’azione nutriente come il burro di karitè, gli oli vegetali di jojoba e di avocado, la glicerina, le ceramidi e l’acido ialuronico. Si applicano quotidianamente su tutto il corpo, dopo il bagno o la doccia, massaggiando fino a completo assorbimento e applicandone una seconda dose nei punti dove sono presenti ruvidità e ispessimenti.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tutto è ok, ma la gravidanza non si annuncia

21/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Le ragioni per le quali una donna fatica a rimanere incinta sono numerose: l'età matura è una delle principali.   »

La mia gravidanza si è interrotta subito: quando riprovarci?

16/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

Si può cercare un bimbo immediatamente dopo un aborto spontaneo, avvenuto nelle primissime settimane di gravidanza.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Fai la tua domanda agli specialisti