Pelle secca dopo il parto: ecco i rimedi a tavola

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 17/05/2013 Aggiornato il 17/05/2013

Dopo il parto la pelle del viso appare secca, stanca e segnata. Colpa dello stress e del crollo degli ormoni  

Pelle secca dopo il parto: ecco i rimedi a tavola

Dopo il parto la pelle del viso appare secca e segnata? Niente paura. È normale. All’origine della pelle secca dopo il parto concorrono diversi fattori e in particolare una dieta squilibrata, il crollo degli ormoni (in particolare, estrogeni e progesterone) e lo stress.

I nutrienti amici della pelle

Per la salute e la bellezza delle pelle secca dopo il parto sono particolarmente utili:

– la vitamina B2: importante per la salute di tutti i tessuti, si trova in mandorle, latte, cereali, uova, lievito di birra, carni magre, vegetali a foglia verde, funghi.

– il selenio: è un antiossidante essenziale, specialmente se associato alla vitamina E. Protegge il sistema immunitario prevenendo la formazione dei radicali liberi, principali responsabili dell’invecchiamento cellulare, e conferisce elasticità ai tessuti. Si trova in carne, pesce, cereali, formaggi e legumi.

– il ferro: oltre a essere il principale componente dell’emoglobina (sostanza deputata al trasporto dell’ossigeno nel sangue), è indispensabile per la formazione del collagene (fibra che costituisce il derma, lo strato intermedio della pelle). Si trova in fiocchi d’avena, carne, cereali integrali, fegato, grano, pesce, verdure a foglia verde e uova.

– la vitamina C: è un potente antiossidante contro le rughe. Ha un ruolo idratante e stimola la produzione di collagene, sostanza responsabile del tono e della compattezza della pelle. Si trova in molti ortaggi e nella frutta, soprattutto agrumi e kiwi.

Il ruolo  dei grassi buoni

L’acido linoleico coniugato (della famiglia degli Omega 6), una volta assorbito dalla pelle, la ammorbidisce restituendo compattezza allo strato corneo superficiale, frenando l’evaporazione dell’acqua e mantenendo integro lo strato idrolipidico. Si trova nell’olio di mais, di soia, di girasole, di oliva e nelle noci.

In breve

L’ALIMENTAZIONE DEVE ESSERE VARIA E COMPLETA

La pelle, come ogni tessuto, è condizionata dalla qualità di quello che si mangia. La morbidezza della cute dipende dalla presenza nelle membrane cellulari degli acidi grassi essenziali che formano, insieme ad altre sostanze, il film idrolipidico (lo strato di acqua e grasso che riveste la cute).

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

A due anni perché non parla ancora?

12/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Daniela Biatta

Fino ai tre anni di età, una volta esclusi deficit di qualsiasi natura, si può ipotizzare la non grave condizione di "parlatore tardivo"  »

Gravidanza e paura di effettuare il tampone vaginale

10/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Durante i nove mesi di gestazione, effettuare il tampone vaginale non espone ad alcun rischio, quindi può essere affrontato in assoluta tranquillità.   »

Bimba di due anni problematica: ma lo è davvero?

27/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Ci sono casi in cui non è il bambino a essere particolarmente difficile da gestine, ma i genitori a nutrire aspettative sul suo comprotamento che lui, per via della sua età, non può (ancora) soddisfare.  »

Fai la tua domanda agli specialisti