Ritocchi soft per risultati naturali: le nuove tendenze

Alberta Mascherpa A cura di Alberta Mascherpa Pubblicato il 07/02/2018 Aggiornato il 08/08/2018

Gli effetti esagerati e poco naturali non piacciono più: nel 2018 sempre più ritocchi soft

Ritocchi soft per risultati naturali: le nuove tendenze

Basta labbra a canotto, seni esplosivi e volti ultra-tirati. La tendenza del 2018 in tema di medicina e chirurgia estetica punta decisamente ai ritocchi soft che tolgono anni e aggiungono fascino, ma in modo molto naturale, senza stravolgimenti che spesso finiscono per dare un aspetto esagerato, a tratti grottesco. La conferma arriva da Giulio Basoccu, chirurgo plastico, responsabile della divisione di Chirurgia plastica estetica e ricostruttiva dell’Istituto neurotraumatologico italiano di Grottaferrata (Roma).

Vedo e non vedo

Secondo l’esperto negli ultimi anni è aumentato il ricorso al ritocco, ma non più in modo esagerato, visto che la tendenza spinge sempre più verso il naturale con trattamenti che danno risultati meno evidenti, visibili e percepibili all’esterno. Al lifting che stira, a volte con poca naturalezza, si preferisce oggi la biorivitalizzazione per mantenere l’elasticità della pelle e favorire il ringiovanimento, ma senza modificare i tratti. La tecnica prevede che si effettuino delle microiniezioni nelle zone interessate con sostanze biocompatibili e totalmente riassorbibili capaci di favorire un riequilibrio della normale condizione fisiologica del derma e una riattivazione vitale della cute. La pelle si rassoda, diventa più luminosa, idratata e ringiovanita. Tra i ritocchi soft, molto gettonata è anche la bioristrutturazione che punta a ripristinare la normale compattezza dei tessuti del viso, ricostruendo i volumi e le proporzioni, stimolando la produzione di collagene ed elastina, le fibre elastiche che danno corpo e struttura alla cute.

Occhi puntati sul lato B

L’attenzione verso il lato B, massima negli Stati Uniti e nel Sud America, sta arrivando anche in Italia ma, sempre secondo l’esperto, in maniera più misurata e con ritocchi soft: le richieste non sono tanto di impianti che danno misure oversize, ma di lipofilling e di altre tecniche, come i fili, che risollevano e rimodellano ma senza stravolgere le proporzioni.

In arrivo filler e protesi di ultima generazione

Sul fronte della medicina e della chirurgia estetica sono tante le novità targate 2018. Stanno per arrivare, per esempio, protesi mammarie evolute  con caratteristiche moderne, più leggere e con una lunga durata e anche piccole protesi in silicone per aumentare il volume delle labbra in modo definitivo ma naturale; in arrivo anche nuovi filler che agiscono direttamente sui tessuti per creare volume.

 

 

Da sapere!

È previsto un aumento costante delle richieste per la radiofrequenza, che aiuta a dare tono ai tessuti nei punti dove tendono a cedere, e per i laser utilizzati per l’epilazione definitiva ma anche per eliminare tatuaggi e altri segni indesiderati sulla pelle.

 

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Lieve perdita di sangue a inizio gravidanza

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La gravidanza è un processo in divenire: almeno nelle prime settimane non si dovrebbero trarre conclusioni su come si sta evolvendo, semplicemente in base a una piccola perdita di sangue.   »

Streptococco: dubbi e chiarimenti

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Aldo Messina

Le infezioni da streptococco fanno ancora oggi molta paura, per via delle conseguenze (non automatiche!) che potrebbero determinare. In realtà, oggi questo batterio non fa più (tanta) paura.  »

Sovrappeso: è di ostacolo alla fertilità? Assolutamente sì

29/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Molti chili di troppo interferiscono sull'attività delle ovaie, a volte al punto da causare la formazione di ovociti difettosi, che non possono essere fecondati.   »

Fai la tua domanda agli specialisti