Ritocco intimo: sempre più popolare

Alberta Mascherpa A cura di Alberta Mascherpa Pubblicato il 26/10/2016 Aggiornato il 26/10/2016

Sono sempre di più le donne italiane che si rivolgono al chirurgo estetico per un ritocco intimo

Ritocco intimo: sempre più popolare

Cadono anche gli ultimi tabù. È così che in Italia sono sempre di più le donne che chiedono un ritocco intimo. Si può addirittura parlare di un vero e proprio boom visto che i ritocchi intimi sono stati nel 2014 ben 3.300 secondo i dati dell’Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica (Aicpe), appena l’1,3% rispetto al numero totale delle operazioni di estetica eseguite, ma con numeri in costante crescita che testimoniano l’interesse sempre più vivo nei confronti della chirurgia plastica intima.

Le ragioni del boom

Ma perché sempre più donne chiedono un ritocco intimo? Spesso gli interventi di chirurgia plastica intima servono a liberare da un complesso di inferiorità e a fare sentire meglio la donna con il proprio corpo; talvolta, invece, servono a risolvere problematiche che compromettono la vita sessuale.

L’intervento più richiesto

Si tratta della labioplastica, ossia il rifacimento delle piccole (a volte anche delle grandi) labbra. Alcune donne lo richiedono esclusivamente per ragioni estetiche, ritenendo erroneamente che le piccole labbra di dimensioni ridotte siano un segno di giovinezza; altre, invece, lamentano disagi o irritazioni, dovuti a indumenti intimi o jeans attillati,  che però si possono risolvere riducendo le piccole labbra.

Dopo il parto

L’intervento più diffuso tra le donne che hanno partorito, invece, è la vaginoplastica, ossia il ringiovanimento vaginale per risolvere i fastidi legati al rilassamento della muscolatura perineale e della parete vaginale posteriore: si tratta di un intervento utile anche per migliorare la funzionalità e l’attività sessuale.

Anche liposcultura

Se alcuni interventi di chirurgia plastica intima hanno un obiettivo funzionale, altri, invece, hanno uno scopo prettamente estetico. Tra questi, il ringiovanimento vulvare per migliorare l’aspetto esterno dei genitali femminili, la liposcultura del mons pubis e delle grandi labbra, tramite tecniche di lipoaspirazione e tecniche di innesto di grasso autologo (o lipofilling), utilizzate soprattutto nel caso di grandi labbra ipotrofiche o prosciugate dall’età.

Informarsi prima

In ogni caso è sempre importante ponderare bene la scelta di operarsi: si tratta infatti di zone delicate in cui i rischi sono non solo estetici, ma anche funzionali. È fondamentale, quindi, rivolgersi esclusivamente a chirurghi plastici con un’esperienza specifica in questo settore. Nel caso di problematiche funzionali il riferimento può anche essere il ginecologo.

 

 

 

 
 
 

da sapere!

Chiedere allo specialista informazioni precise sull’intervento e anche sul post-operatorio, in modo da avere tutti i dati per valutare se sia il caso di intervenire o meno.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vorrei ingrassare: quali consigli?

19/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Il criterio da seguire per aumentare di peso è semplicissimo: basta introdurre più calorie rispetto al fabbisogno. Ma se nonostante questo si continuasse a dimagrire diventa necessario scoprire perché.   »

Dubbio dopo l’ecografia: il bimbo potrebbe essere basso di statura?

15/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elsa Viora

I fattori che determinano la crescita durante la vita intrauterina sono diversi da quelli che la influenzano dopo la nascita: un bambino che viene alla luce di due chili potrebbe, da adulto, tranquillamente arrivare ai 190 centimetri di statura, un neonato di 4 chili potrebbe non superare i 170 centimetri....  »

Lievissime perdite di sangue a inizio gravidanza: c’è da spaventarsi?

12/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un lieve sanguinamento nel primo periodo della gravidanza può non essere significativo e questo vale soprattutto se l'ecografia accerta la presenza, in normale evoluzione, della camera gestazionale e dell'embrione.  »

Psicofarmaci in gravidanza: è giusto sospenderli?

05/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

L'impiego degli SSRI è compatibile con lo stato di gravidanza e non espone a particolari rischi, mentre può essere pericoloso sospenderli o anche solo diminuirne il dosaggio rispetto a quello necessario per controllare il disturbo dell'umore.   »

Gravidanza che sta durando più di 40 settimane: perché?

29/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Una durata della gravidanza compresa tra le 38 e le 42 settimane rientra nella normalità. A influenzare la lunghezza della gravidanza è anche la familiarità.  »

Fai la tua domanda agli specialisti